AUSL.RE.IT

Centro di storia della psichiatria

  • stampa

Tu sei qui

NEWS

CONVEGNO DI STUDI "Il conflitto, i traumi. Psichiatria e Prima Guerra Mondiale"

Reggio Emilia, 30 settembre 2016 - Museo di storia della psichiatria, Padiglione Lombroso - Via Amendola 2, Reggio Emilia

Programma | Per info e iscrizioni: bombardieric@ausl.re.it

 

CALL FOR PAPERS - ENGLISH VERSION

Call for papers per il convegno di studi "Il conflitto, i traumi. Psichiatria e Prima guerra mondiale" in programma a Reggio Emilia, presso il Museo di storia della psichiatria S. Lazzaro, a Settembre 2016.

La Prima guerra mondiale è stata, come si sa, un grande laboratorio in vivo anche e soprattutto in campo psicologico e psichiatrico. Il tema delle "nevrosi di guerra", dei traumi psichici subiti dai militari impegnati su tutti i fronti della Grande Guerra, è un dato acquisito e approfondito dalla storiografia. 

Studiosi di ogni livello di esperienza sono invitati a inviare proposte di contributo, in italiano o in inglese. Verrà data precedenza ai contributi che presenteranno ricerche svolte in archivio.

I partecipanti dovranno inviare un abstract (di non oltre 500 parole) entro il 31/03/2016, allegando la domanda di partecipazione come da schema allegato nella sezione DOCUMENTI in dondo alla pagina e il proprio cv aggiornato, all’indirizzo email chiara.bombardieri@ausl.re.it (specificando nell’oggetto “Convegno: Il conflitto, i traumi. Psichiatria e Prima guerra mondiale”).

Il Comitato Tecnico Scientifico del Centro di storia della psichiatria analizzerà le proposte per scegliere i contributi da inserire nel programma ufficiale che sarà elaborato entro la fine del mese di maggio. É prevista la pubblicazione degli atti del Convegno.

Per info: chiara.bombardieri@ausl.re.it 

 

Obiettivi

  1. Promuovere la diffusione della conoscenza e la ricerca nel campo della malattia mentale e della Storia della Psichiatria
  2. Promuovere iniziative di sensibilizzazione, di contrasto al pregiudizio e di lotta allo stigma
  3. Valorizzare il patrimonio storico, culturale e documentale dell’Ex Ospedale Psichiatrico S. Lazzaro di Reggio Emilia nonché delle successive esperienze di deistituzionalizzazione e di psichiatria di comunità

Il Centro intende raggiungere questi obiettivi attraverso:

  • il coordinamento e lo sviluppo di sinergie fra il Museo di Storia della Psichiatria di Reggio Emilia, la Biblioteca “Carlo Livi” e l’Archivio dell’Ex O.P. S. Lazzaro, la Rivista Sperimentale di Freniatria
  • lo sviluppo di sinergie con i Servizi Sanitari e Sociali, con Enti, Associazioni e altre istituzioni territoriali
  • lo sviluppo di collaborazioni con le altre agenzie nazionali e internazionali operanti nel campo della storia della psichiatria, con i servizi di salute mentale e con tutti gli Enti e le Associazioni attivi nella lotta allo stigma e al pregiudizio

 

Storia

  • 1990 (13/12) Ausl, Comune e Provincia (a cui poi si unirà Unimore) costituiscono il Centro.
  • 1992 Il centro commissiona la prima ricerca, dal titolo "La vicenda psichiatrica reggiana (la nascita dei Centri d’Igiene Mentale) 1968-1978", conclusa nel 1994 con l’inventario cronologico dei documenti.
  • 1993 Viene pubblicato il volume "Immagini dal Manicomio. Le fotografie storiche del San Lazzaro di Reggio Emilia (1892-1936)”, a cura di Pina Lalli.
  • 1996 Convegno internazionale "La follia, la psichiatria, la storia. 30 anni di ricerca storiografica in Italia e in Europa", sullo stato della ricerca e della riflessione storica relativa al campo del sapere e delle istituzioni psichiatriche.
  • 1997 Presso la Sala Mostre dei Civici Musei di Reggio Emilia, in collaborazione con Comune e Provincia di Reggio Emilia, I. B. A. C. N. della Regione Emilia-Romagna si tiene la mostra documentaria "Le ragioni della follia. Parole e oggetti della psichiatria tra il XIX e il XX secolo."
  • 1998 Convegno Internazionale di studi: "Il Sapere e la vergogna. Psichiatria, scienze, cultura nelle leggi razziali del 1938."con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Reggio Emilia e del Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università di Bologna. Gli Atti saranno pubblicati nel 2002.
  • 2005 Vengono organizzate due grandi mostre, in collaborazione con l'AUSL, il Comune e la Provincia: "Le mura di Carta. Opere dei ricoverati dell'OP S.Lazzaro di Reggio Emilia1895-1995”, a cura di Michele Ranchetti e "Il volto della follia. Un secolo di immagini del dolore" a cura di Sandro Parmiggiani. 2007 Viene pubblicato il volume “Cinema e follia: catalogo sulla malattia mentale”, di Cesare Secchi. Viene organizzata la giornata di studi “Scritture freudiane” e, in collaborazione con il Comune di RE, il Convegno “Pericoli della libertà e governo della paura”. La mostra “Le mura di carta” viene riproposta a Marsiglia.
  • 2008 La mostra “Le mura di carta” viene riproposta a Ginevra, col titolo “Follia italiane”. Viene organizzata la mostra “Conoscere la storia per favorire l’innovazione. Psichiatria e pedagogia nella assistenza ai bambini con disabilità intellettiva tra fine ‘800 e inizio ‘900 nella esperienza degli Istituti San Lazzaro di Reggio Emilia” in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio.
  • 2009 Viene pubblicato il volume “Lo sguardo psichiatrico”, a cura di Riccardo Panattoni, ed. Bruno Mondadori.
  • 2011 Viene pubblicato il volume “Parole e immagini dal manicomio”, a cura di Riccardo Panattoni, ed. Bruno Mondadori. Viene organizzato il ciclo di presentazione volumi “Dal disagio nella civiltà ai soggetti del disagio” presso il pad. Lombroso

 

Organizzazione

Il Centro di Storia della Psichiatria nasce dalla collaborazione fra Azienda USL di Reggio Emilia, Comune di Reggio Emilia e Regione Emilia Romagna.

Presidente: Gaddomaria Grassi

Segreteria: Graziella Salardi +39.0522 335392 | graziella.salardi@ausl.re.it)

Comitato Esecutivo:
Chiara Bombardieri (Biblioteca “C.Livi” e Archivio dell’Ex O.P. S. Lazzaro)
Elisabetta Farioli (Musei Civici del Comune di RE)
Mila Ferri (Servizio salute mentale, dipendenze patologiche e salute nelle carceri della Regione ER)
Giordano Gasparini (Centro Servizi alla persona del Comune di RE)
Gaddomaria Grassi (Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’AUSL di RE)

Comitato Tecnico Scientifico:
Vinzia Fiorino (Università di Pisa Dipartimento di storia)
Gian Maria Galeazzi (Università di Modena e Reggio)
Giorgia Lombardini (Comune di RE)
Roberto Macellari (Musei Civici di RE)
Francesco Paolella (storico)
Paolo Francesco Peloso (Dipartimento di Salute Mentale ASL di Genova)
Luca Pingani (Università di Modena e Reggio, Corso di laurea per Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica)
Lisa Roscioni (Università di Parma, Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società)
Roberto Salati (AUSL di RE)
Mauro Simonazzi (Università di Camerino, Scuola di Giurisprudenza)
Luigi Tagliabue (Direttore Rivista Sperimentale di Freniatria)

 

Attività

  1. Settimana della salute mentale