AUSL.RE.IT

Donazione e trapianti di organi

  • stampa

Tu sei qui

Il trapianto di organi è l’unica cura che permette di sopravvivere (trapianto di cuore, fegato, polmone), o che migliora la qualità della vita (trapianto di rene nei dializzati, di intestino per chi si nutre solo per via endovenosa). Il trapianto di cellule salva la vita: ad  esempio le cellule staminali emopoietiche trapiantate nei malati affetti da varie forme di leucemia. Anche il trapianto di tessuti (cornee, cute, muscolo-scheletrico...)  può salvare la vita (esempio trapianto di cute in persona grandemente ustionata) o migliorare la qualità della vita (ad esempio ridare la vista a  un cieco o non amputare un arto con un osso malato di tumore).
Ogni anno in Italia migliaia di persone sono colpite da gravi malattie e per loro l’unica speranza di vita è il trapianto.
Il problema principale è la carenza di organi, dovuta alla richiesta crescente e alle lunghe liste di attesa. Gli organi donati sono quindi una preziosissima risorsa.

L'assenso alla donazione è un gesto di grandissima generosità.

 

La campagna informativa "Una scelta consapevole"

Per promuovere la cultura della solidarietà e della donazione, la Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con le associazioni di volontariato e delle persone che hanno ricevuto un trapianto, e degli Enti locali ha in campo, da un decennio, la campagna informativa  "Una scelta consapevole". 
La campagna regionale 2012 propone i volti di donne e uomini che hanno ricevuto un trapianto e grazie a questo hanno ripreso a coltivare sogni e progetti.

 

Per approfondire e consultare i materiali:

Campagna regionale per la donazione di organi e tessuti

Nell’ambito della campagna informativa è attivo il “Progetto Anagrafi comunali”: Regione e Comuni assieme per sensibilizzare i cittadini.

 

La rete donazioni e trapianti in Emilia-Romagna

Tutte le attività di donazione, prelievo e trapianto di organi, tessuti e cellule fanno capo al Centro Riferimento Trapianti Emilia-Romagna (CRT-ER) con sede presso l'Ospedale S.Orsola di Bologna. Il CRT-ER coordina: i rapporti tra le Rianimazioni presenti in tutti gli ospedali della regione dove vengono rpelevati gli organi donati, i Centri trapianto, le Banche dei tessuti e delle cellule, le attività per  garantire la sicurezza dei donatori e la qualità degli organi donati, l'attivitù di raccolta dati, il coordinamento delle liste di attesa e la loro trasmissione al Centro nazionale trapianti (CNT) di Roma. 
La rete si avvale dell'indispensabile collaborazione degli Enti locali e delle associazioni di volontariato e dei pazienti, in particolare per la realizzazione delle iniziative previste nell'ambito della campagna informativa "Una scelta consapevole" e della campagna informativa per promuovere la donazione del sangue cordonale.

 

Siti internet, pubblicazioni, atti, documenti: