AUSL.RE.IT

Punti Nascita: il Ministero della Salute concede la deroga per Scandiano, mentre chiude il Punto Nascita di Castelnovo Monti

  • stampa

Tu sei qui

Venerdì, 06 Ottobre 2017

L’Assessorato regionale alle politiche per la salute ha comunicato l’esito della richiesta di deroga per sei Punti Nascita della Regione Emilia-Romagna alla Commissione Percorso Nascita nazionale: la deroga è stata concessa per i Punti Nascita di Scandiano, Mirandola e Cento, mentre chiudono i Punti Nascita di Castelnovo Monti, Pavullo e Borgo Val di Taro.

Chiude il Punto Nascita dell’Ospedale Sant’Anna di Castelnovo Monti dopo il parere sfavorevole espresso dalla Commissione Percorso Nascita nazionale con la motivazione che non vi sono le condizioni di sicurezza sufficienti, visto il  numero di parti largamente inferiore ai 500/anno.

L’Azienda USL di Reggio Emilia, che nel periodo estivo ha adottato un piano straordinario di chiusura temporanea a rotazione di tre punti nascita della provincia per criticità legate alla carenza di professionisti, ha individuato per Castelnovo Monti modalità organizzative tese ad assicurare appropriatezza e sicurezza,  garantendo idonei percorsi assistenziali per mamma e bambino.

A Castelnovo Monti, i consultori e gli ambulatori continueranno a garantire le attività di assistenza alla gravidanza, ecografie, corsi di preparazione alla nascita, assistenza in puerperio, sostegno all’allattamento. Nulla cambia per quanto riguarda l’attività ginecologica. 

Documenti: 
Comunicato Stampa - pdf 45.53 KB