AUSL.RE.IT

Fattura elettronica obbligatoria anche per le Pubbliche Amministrazioni

  • stampa

Tu sei qui

Lunedì, 30 Marzo 2015
trasparenza e prevenzione della corruzione al via

Dal 31 marzo 2015 l’obbligo della fatturazione elettronica si estende anche alle Pubbliche Amministrazioni (a seguito dell’art. 25 del DL 24 aprile 2014 n. 66). 

Perciò, da quella data, l’Azienda Usl di Reggio Emilia non potrà più accettare fatture in formato cartaceo, ma solo quelle trasmesse in forma elettronica, con il contenuto e il formato previsti dal DM 55/2013.
I fornitori dell’Azienda Usl, titolari di Partita IVA, dovranno inviare obbligatoriamente ed esclusivamente le fatture attraverso il Sistema di Interscambio (SDI) gestito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

In applicazione della normativa, inoltre, decorsi tre mesi dalla data di avvio, non sarà più possibile accettare documenti emessi in formato cartaceo, anche se emessi prima del 31 marzo 2015.

 

 

I dati necessari per l’invio della fattura elettronica all’Azienda Usl di Reggio Emilia sono questi:

Denominazione ente

Azienda Usl di Reggio Emilia

CODICE IPA (IPA)

AUSL_RE

CODICE UNIVOCO UFFICIO (CUU)

UFY9MH

 

Il codice univoco dell’ufficio indica l’ufficio deputato in via esclusiva alla ricezione delle fatture elettroniche. 

Ai sensi dell’art. 25 del D.L. n. 66/2014, per garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture elettroniche, predisposte in formato XML, emesse verso l’Azienda USL di Reggio Emilia dovranno riportare:

  1. Il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
  2. Il codice unico di progetto (CUP) in caso di fatture riferite a progetti di investimento pubblico.

Inoltre, per quanto riguarda il contenuto informativo della fattura elettronica, per favorire il processo di caricamento, contabilizzazione, controllo e liquidazione nei sistemi contabili e gestionali, l’Azienda Usl chiede di indicare, se disponibili, data e numero d’ordine d’acquisto attribuiti.

Ulteriori informazioni facoltative possono essere inserite a seguito accordi tra le parti, quali ad esempio l’ufficio di destinazione del bene/servizio all’interno dell’ente.

Non sono previste esclusioni, né soggettive (ad esempio piccoli fornitori) né oggettive (ad esempio fatture di importo minimo).

 

Split Payment

Si comunica che l’Azienda USL di Reggio Emilia rientra nel regime previsto dall’art. 1, comma 629 lettera b), della Legge 23 dicembre 2014 n.190 (Split Payment).

Pertanto tutte le fatture emesse dal 1° gennaio 2015 nei confronti dell’Ausl di Reggio Emilia e riferite alle forniture di beni e servizi dovranno essere predisposte nel rispetto delle nuove disposizioni previste dalla citata normativa.

In queste fatture dovrà essere obbligatoriamente inserita l’annotazione “SCISSIONE DEI PAGAMENTI”, così come disposto dall’art. 2 del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 gennaio 2015.

L’Azienda provvederà al pagamento della sola base imponibile al netto di eventuali note di accredito, provvedendo successivamente al versamento all’Erario dell’IVA esposta in fattura.

Non rientrano nell’ambito di applicazione della normativa le prestazioni di servizi  assoggettate a ritenuta d’acconto, le fatture estere e le fatture sottoposte a “reverse charge”.

Si allega la lettera del Direttore del Servizio Gestione Risorse Economiche e Finanziarie dell'Azienda Usl di Reggio Emilia

 

Ulteriori informazioni: