AUSL.RE.IT

Meningite - Il punto della situazione a Reggio Emilia

  • stampa

Tu sei qui

A causa dell'altissimo numero di richieste ricevute in queste giorni, si informa la cittadinanza che sono state sospese momentanemente le prenotazioni per la vaccinazione antimeningococcica a pagamento per la fascia di età 2-12 anni per anticipare le prenotazioni ormai già a febbraio 2018. 

Questo consentirà, anche attraverso il potenziamento di sedute vaccinali, di anticipare le vaccinazioni a partire da aprile 2017 per gli appuntamenti già fissati da settembre 2017.

La Direzione invita i cittadini a non chiamare CUPTEL per richiedere appuntamenti per questa fascia di età.

Questa decisione è stata adottata per andare incontro alle richieste dei cittadini, pur in assenza di una reale emergenza sanitaria.

Sarà premura dell’Azienda comunicare a breve la riapertura delle prenotazioni, prevista verosimilmente per il mese di marzo 2017. Rimane invariato il calendario vaccinale pediatrico con chiamata attiva per i nati nel 2017 e per i ragazzi nati negli anni 2003 e 2004, oltre ai richiami previsti.

 

Per fare fronte alle numerose richieste da parte di cittadini per informazioni sulla vaccinazione contro la meningite, l'Azienda Usl ha inoltre attivato numeri di telefono dedicati in ogni Distretto per le informazioni sulle vaccinazioni.

I numeri sono i seguenti:

  • Distretto di Reggio Emilia - 0522 335749
  • Distretto di Correggio - 0522 837200
  • Distretto di Guastalla - 0522 837200
  • Distretto di Montecchio - 0522 860200
  • Distretto di Scandiano - 0522 850433
  • Distretto di Castelnovo Monti - 0522 617440

 

Questi i numeri di telefono sono attivi dalle 8.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì.

 

Nel ribadire che sul nostro territorio non ci sono fortunatamente segnali di allarme, è utile ricordare che la vaccinazione è raccomandata solo per i bambini e per i giovani.

La vaccinazione è consigliata anche nei giovani che per motivi di studio o di lavoro vivono in collettività.

La vaccinazione negli adulti non è raccomandata a meno che non siano presenti i fattori di rischio o patologie croniche che comportino una riduzione delle difese immunitarie (trapianto di midollo, splenectomia, immunodeficienza). Nelle persone in cui la vaccinazioni non sia specificamente raccomandata, potrà essere eseguita a pagamento.

Le persone con fattori di rischio vengono vaccinate con chiamata attiva da parte del Dipartimento di Sanità Pubblica e possono comunque rivolgersi al Dipartimento in qualsiasi momento.

La nostra Regione dal 2015 ha stabilito di offrire gratuitamente la vaccinazione agli emiliano-romagnoli che si recano in maniera continuativa per motivi di studio o di lavoro in Toscana, regione dove si sta verificando un aumento dei casi.

 

In allegato una scheda dell’Assessorato politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna sulle malattie invasive da meningococco.

 

Documenti: