AUSL.RE.IT

Venerdì 1 dicembre Giornata mondiale contro l’Aids

  • stampa

Tu sei qui

Aids, a Reggio Emilia stando ai dati 2016 ogni anno si verificano 6 nuovi casi ogni 100mila persone. I dati dell’Istituto Superiore di Sanità parlano di una situazione stabile in Emilia Romagna o in lieve diminuzione. I professionisti sanitari invitano tuttavia a non abbassare il livello di attenzione sul tema.

Il 1°dicembre di ogni anno si celebra la Giornata mondiale per la lotta all’Aids. I dati elaborati dalla Regione Emilia Romagna confermano il trend al ribasso, a partire dal 2012, del numero di nuovi riscontri di diagnosi di HIV in tutta la regione (da 441 a 330 nel 2016), inclusa la provincia di Reggio Emilia (da 58 a 30 nel 2016). Nel 18% di questi casi il contagio sarebbe avvenuto nei sei mesi precedenti, mentre per i rimanenti si tratterebbe di una infezione cronica, presente da tempo in persone inconsapevoli di essere infette.

Cresce purtroppo la disinformazione - spiega il dott. Enrico Barchi infettivologo dell’ospedale Santa Maria Nuova - e si nota come manchi la consapevolezza degli atteggiamenti a rischio e delle possibili conseguenze negative. E’ importante investire nell’educazione ai comportamenti sicuri e nell’effettuazione dei test e delle cure necessarie. Occorre una Rete di servizi in Ospedale e sul territorio che raggiunga il maggior numero di persone, in particolare i giovani e i gruppi più vulnerabili. Anche la connessione con le Associazioni di volontariato del territorio é fondamentale in questo senso”.

“Le attività di comunicazione e di promozione alla salute sessuale: promozione dell’ utilizzo del condom in situazioni a rischio, incremento dell’effettuazione del test nei SERT, nelle carceri e negli ambulatori ad accesso libero, abbinate all’estensione della terapia antiretrovirale a tutti i soggetti con infezione da HIV indipendentemente dal grado di immunodepressione (con abbattimento della infettività del 93%) sembra dare i suoi frutti. - sottolinea il direttore delle Malattie infettive dell’Arcispedale Giacomo Magnani - Nonostante questi risultati incoraggianti, persistono lo stigma e la paura nei confronti di questa malattia. Stigma e paura che portano a rimuovere il problema, a non eseguire o rimandare l’esecuzione del test, ritenendo che sia un problema che non riguarda noi. Se questo comportamento non ci riguarda direttamente, può aver però riguardato la persona con la quale conviviamo o abbiamo rapporti sessuali. Il fatto che il numero delle altre infezioni sessualmente trasmissibili (ad esempio la sifilide) non sia in calo conferma che questa è spesso la normalità. Il dubbio di avere contratto l’infezione rende fondamentale l’effettuazione del test, anonimo a gratuito, da parte della persona che ha avuto rapporti non protetti. Conoscere la propria situazione è importante, sia per proteggersi in caso di esito negativo, che per cercare aiuto dalle cure, prima che compaia la malattia, in caso di esito positivo”.

Per parlare di prevenzione e fare informazione su HIV e malattie sessualmente trasmissibili mercoledì 29 novembre dalle ore 9 alle ore 13 si terrà all’istituto superiore Gobetti di Scandiano un incontro-dibattito che coinvolgerà 324 studenti. Saranno coinvolte 18 classi e si darà ampio spazio alle domande dei ragazzi. Saranno presenti il dottor Barchi e Fabrizia Pellati coordinatrice ostetrica del Consultorio Salute Donna di Scandiano. Sempre mercoledì 29 si parlerà del tema nelle trasmissioni “Buongiorno Reggio” e “Il Medico e il Cittadino” in onda su TeleReggio.

Venerdì 1 e sabato 2 dicembre Azienda Usl e Comune di Reggio Emilia offrono ai cittadini il test gratuito per HIV, sifilide, epatite C a Reggio Emilia e in altri punti prelievo della città e della provincia. 

 

LE INIZIATIVE:

TEST RAPIDO AL DITO PER HIV CON RISPOSTA IN 20 MINUTI:

1 DICEMBRE - REGGIO EMILIA

  • Casa Comunale Viale 4 Novembre, 8 - dalle 10.00 alle 18.00
  • SerT Via Amendola, 2 (Campus S. Lazzaro - Terza Villetta) - dalle 9.30  alle 11.30
  • SerT Bassa Soglia Via Bocconi - dalle 9.30  alle 11.30

 

2 DICEMBRE - REGGIO EMILIA

  • Punto Arcobaleno, Via Farini 2/1 - dalle 10.00 alle 18.00
  • SerT Via Amendola, 2 (Campus S. Lazzaro - Terza Villetta) - dalle 9.30  alle 11.30
  • SerT Bassa Soglia Via Bocconi - dalle 9.30  alle 11.30

 

2 DICEMBRE - GUASTALLA

  • Camper CRI in Via Gonzaga - dalle 16.00 alle 19.00

 

TEST COMPLETO PER HIV, HCV, SIFILIDE MEDIANTE PRELIEVO CON RISPOSTA DOPO 7 GIORNI:

2 DICEMBRE - REGGIO EMILIA

  • Ambulatorio Malattie Infettive, Ospedale Santa Maria Nuova - dalle 9.00 alle 13.00
  • Consultorio Famiglia Straniera, Via Monte San Michele 8 - dalle 8.00 alle 12.00

 

Non è necessaria la prenotazione o il digiuno, presentarsi direttamente. Per ulteriori informazioni: www.helpaids.it – numero verde regionale 800 856080

 

INIZIATIVA: “LO SPORT CONTRO L’ AIDS”

Alcune squadre sportive indosseranno durante il riscaldamento la T-shirt “Gioco a... e non gioco con la vita. 1 dicembre giornata mondiale contro l’ AIDS”.

Le squadre coinvolte:

  • Grissin Bon pallacanestro in occasione dell’incontro dell’11/11 con Pistoia The Flexx;
  • Conad Pallavolo maschile in occasione dell’incontro del 2/12 con Videx Grottazzolina;
  • Gramsci Pool Volley femminile in occasione dell’incontro del 2/12 con Libertas Volley Forlì;
  • Conad Reggio Rugby in occasione dell’incontro del 2/12 con Mogliano Rugby;
  • Reggiana calcio maschile in occasione dell’incontro del 3/12 con Albinoleffe.