AUSL.RE.IT

HPH - Network of Health Promoting Hospitals and Health Services

  • stampa

Tu sei qui

La rete HPH della Regione Emilia-Romagna

La Rete Emiliano-Romagnola degli Ospedali che promuovono la salute è stata costituita nell'aprile 1999 con la sottoscrizione dell'Accordo quinquennale da parte dei Direttori generali di 15 Aziende sanitarie promotrici. Dal 2001 al 2011 il coordinatore della rete regionale HPH é stata la D.ssa Mariella Martini, mentre  dal 2012 al2016 questo ruolo è stato ricoperto dalla D.ssa Alba Carola Finarelli, Responsabile del programma malattie infettive e programmi di prevenzione collettiva del Servizio di Sanità Pubblica della Regione Emilia-Romagna. 

A partire da giugno 2016 il ruolo di coordinatore regionale è nuovamente affidato all'Azienda Usl di Reggio Emilia nella persona del Dr. Antonio Chiarenza, Responsanbile dello Staff Ricerca Innovazione  - Area Governo Clinico e coordinatore della Task Force Innternazionale Migrant, Equity and Diversity (MED) dell'OMS. Attualmente tutte le aziende sanitarie della Regione Emilia-Romagna (compreso l'IRST di Meldola) sono iscritte alla rete HPH. L’Azienda USL di Reggio Emilia assicura, tramite il Centro di Coordinamento regionale HPH, lo svolgimento della funzione di supporto tecnico per le attività della rete degli Ospedali e dei Servizi Sanitari per la Promozione della Salute.

La rete HPH emiliano-romagnola è parte della complessiva Rete nazionale HPH insieme ad altre 7 Regioni: Valle d'Aosta, Provincia Autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Piemonte e le costituende reti del Lazio e della Campania. Al seguente link  è possibile trovare tutte le informazioni utili riguardanti la rete HPH Italia: http://www.hphitalia.net/

La rete internazionale HPH nasce nel 1993 per volontà dell'Organizzazione Mondiale della Sanità con lo scopo di riorientare le istituzioni sanitarie attraverso l’integrazione dell’educazione e della promozione della salute, la prevenzione delle malattie e i serivizi di riabilitazione. Attualmente la rete HPH internazionale include più di 650 membri e 32 reti regionali o nazionali che appartengono a più 30 Stati diversi.

Dal 2005 la Segreteria della rete HPH internazionale è stata stabilita presso il WHO Collaborating Centre for Evidence-Based Health Promotion in Hospitals di Copenhagen. Le attività e i prodotti della rete HPH sono indirizzati ai pazienti, al personale sanitario, alla comunità e alle organizzazioni degli ospedali e dei servizi sanitari Un ospedale che promuove la salute ha lo scopo di incorporare i concetti, i valori, le strategie e gli standards della promozione della salute all’interno delle strutture organizzative e della cultura degli ospedali e dei servizi sanitari. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria, la relazione tra ospedale e comunità e le condizioni e la soddisfazione dei pazienti, del personale e dei familiari. I principi e gli scopi su cui si basa sono contenuti nella Carta di Ottawa per la Promozione della Salute (1986) e nelle Raccomandazioni di Vienna (1997).

CONFERENZA INTERNAZIONALE HPH 2018 - 6/8 GIUGNO BOLOGNA
 

CONFERENZA NAZIONALE HPH 2017 - 5/6 OTTOBRE AOSTA