AUSL.RE.IT

MdS - Unità Operativa Medicina dello Sport

  • stampa

Tu sei qui

MdS - Unità Operativa Medicina dello Sport

La pratica dello sport è fondamentale a tutte le età, ma soprattutto in età giovanile, per acquisire corretti stili di vita ed in età matura per mantenersi a lungo in buona salute.

L'Unità Operativa di Medicina  dello Sport fa parte del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Reggio Emilia e svolge attività di tutela sanitaria delle attività sportive agonistiche, non agonistiche e di promozione dell'attività fisica nella popolazione.

Nel servizio lavorano: medici specialisti in medicina dello sport, consulenti cardiologi, infermieri, dietisti e personale amministrativo.

Le attività

  • Certificazione di idoneità sportiva agonistica rilasciata agli atleti per cui è previsto l’obbligo secondo le normative vigenti. La sede di Reggio Emilia è dotata di ergometro a manovella per atleti disabili in carrozzina.
  • Valutazione degli stili di vita e consigli nutrizionali per minori e disabili.
  • Consulenze specialistiche di medicina dello sport su richiesta del medico di famiglia o pediatra di libera scelta. 
  • Partecipazione a progetti di informazione ed educazione sanitaria rivolta alla promozione dell’attività motoria ed alla prevenzione di stili di vita errati o scorretti (eccesso alimentare, fumo, droghe, alcool, sedentarietà), nell’ottica di migliorare le condizioni di salute.
  • Consulenza di Medicina dello Sport per attività fisica per ragazzi diversamente abili: Progetto per ragazzi disabili, rivolto alle scuole.

 

Visita di idoneità sportiva agonistica

Il certificato di idoneità sportiva agonistica può essere rilasciato esclusivamente da medici specialisti in Medicina dello Sport. L’idoneità sportiva agonistica è obbligatoria per gli atleti che praticano agonismo a norma delle disposizioni previste dalle Federazioni Sportive o dagli Enti di Promozione Sportiva.

 

Visita di idoneità sportiva non agonistica

La certificazione per l'idoneità non agonistica può essere rilasciata dal Pediatra di Libera Scelta e dal Medico di Medicina Generale.

  

Libretto Sanitario dello Sportivo

In concomitanza della visita verrà rilasciato o aggiornato gratuitamente il Libretto Sanitario dello Sportivo.   

 

La visita di Medicina dello Sport

Gli esami praticati sono necessari per la valutazione medico-sportiva e seguono la vigente normativa nazionale e regionale.

Per l'esecuzione della visita è necessario essere in buona salute; la prova da sforzo non potrà essere eseguita nel caso in cui l'atleta presenti febbre, esiti di infortuni recenti ecc.

  

Modalità e documentazione necessaria

La prenotazione della visita d'idoneità sportiva agonistica per gli atleti minorenni avviene tramite gli sportelli CUP o dal Fascicolo Sanitario Elettronico (www.cupweb.it ). L’atleta deve presentarsi puntuale il giorno ed ora fissati, con i seguenti documenti:

  • Richiesta della società sportiva di appartenenza, timbrata e firmata dal presidente;
  • Tessera sanitaria;
  • Documento di identità;
  • Autocertificazione/Consenso informato nel caso di minori firmata dal genitore o da chi ne esercita la responsabilità;
  • Autodichiarazione/Consenso informato per maggiorenni;
  • Esame urine effettuato in laboratorio non antecedente i 60 giorni dalla visita;
  • Libretto Sanitario dello sportivo (libretto verde).

 

 

Modulistica scaricabile

  1. richiesta per attività agonistica a cura della società sportiva (atleti tesserati)
  2. richiesta per attività agonistica a titolo individuale
  3. richiesta per attività agonistica per concorsi forze armate
  4. autodichiarazione - consenso informato minorenni
  5. autodichiarazione - consenso informato maggiorenni
  6. modulo esame urine unificato 

 

Come si svolge la visita medica

  1. Accettazione  per registrazione anagrafica e compilazione scheda personale dell’atleta
  2. Rilevamento parametri antropometrici,
  3. esecuzione di: elettrocardiogramma a riposo, spirometria e visita medica
  4. Esecuzione della prova da sforzo
  5. Valutazione finale

 

Al termine della visita vengono consegnati

  • il certificato di idoneità all’attività sportiva agonistica, che andrà alla società sportiva;
  • il libretto sanitario dello sportivo aggiornato, da conservare a carico dell’atleta;
  • la valutazione medico-sportiva per il medico curante.

  

Alcune informazioni importanti

  

Tariffe: la visita d'idoneità spotiva agonistica ha un costo, stabilito dalla Regione Emilia-Romagna (DGR 775/2004), che si differenzia in base all'età degli atleti: 45 euro per gli atleti sino ai 39 anni e 60 euro per gli atleti sopra i 40 anni. La Regione riconosce la gratuità per gli atleti agonisti minori e disabili di ongi età.

Il pagamento, se dovuto, avviene presso tutti gli sportelli automatici dell’AUSL, via telematica www.pagonlinesanita.it . Nella sede di Reggio Emilia è possibile pagare esclusivamente con carte di credito o bancomat presso la segreteria. Per maggiori dettagli cliccare il seguente link:

www.ausl.re.it/medicina-dello-sport-ambulatorio-reggio-emilia

https://www.ausl.re.it/node/250422


 Alimentazione: prima della visita è consigliabile un pasto leggero. La prova è faticosa. Il corpo ha bisogno di impiegare le energie per lo sforzo e non per una digestione “pesante”. L'atleta non deve presentarsi a digiuno.

Evitare l'assunzione di bevande alcoliche, thè, caffè, cola ecc.

 

Abbigliamento: è necessario un abbigliamento adeguato: tuta da ginnastica, top per le ragazze (anche se molto piccole), pantaloncini, scarpe da ginnastica.

 

Minori: i minori sono visitati solo in presenza del genitore o di chi ne esercita la responsabilità genitoriale a norma di legge. 

Esame Urine: il modulo per la richiesta dell’ esame urine si può ritirare nelle varie sedi, negli orari di apertura (si occupa della distribuzione del materiale anche la società sportiva) oppure può essere scaricato a questo link. L’esame delle urine va eseguito a distanza di almeno 24 ore da qualsiasi attività fisica seguendo le modalità indicate sulla richiesta. I referti degli esami urine sono attualmente informatizzati se eseguiti presso i centri prelievi Ausl indicati nel modulo. Gli utenti che si appoggiano a centri privati per l’esecuzione dell’esame devono portare a mano il referto. Le urine non devono essere antecedenti i 60 giorni.