Frattura di femore prossimale da fragilita'

Obiettivi
Gli obiettivi principali del PDTA sono di tipo clinico e gestionale:
  • riduzione dei tempi di attesa pre-intervento;
  • riduzione delle complicanze internistiche e della mortalità a 30 gg;
  • miglioramento degli outcomes funzionali alla dimissione;
  • riduzione della degenza ospedaliera nel setting per acuti;
  • appropriatezza nell’uso dei servizi socio-assistenziali territoriali.
Tipologia pazienti oggetto del PDTA 

Tutti i pazienti con età uguale o maggiore di 75 anni ricoverati consecutivamente in Ortopedia dal domicilio, dalle strutture protette o centralizzati dagli ospedali periferici per elevato rischio operatorio, affetti da frattura prossimale di femore (collo, pertrocanterica, sottotrocanterica) da fragilità.
Sono esclusi:

  • soggetti con frattura di femore di età < a 75 anni;
  • soggetti con età uguale o maggiore di 75 anni con altri tipi di fratture.
Il percorso non si applica
  • a pazienti con frattura patologica o pazienti ultrasettantacinquenni con frattura prossimale ma provenienti da altri reparti internistici che transitano in ortopedia per il solo trattamento chirurgico. Per tali pazienti viene comunque garantita la consulenza di tutte le figure professionali del percorso alla struttura nella quale il paziente è ricoverato. 
     
Periodicità degli incontri del gruppo multidisciplinare e tipologia dei pazienti discussi

Il gruppo di discussione casi si riunisce 1 volta alla settimana per i soli casi complessi. Viene convocato dal coordinatore del percorso.
 

Gruppo di costruzione / aggiornamento del PDTA

Responsabile Clinico Davoli Maria Luisa, Geriatria

  • Geriatria: Pellicciotti Francesca
  • Ortopedia: Pignedoli Paolo, 
  • Medicina Fisica e Riabilitativa: 
  • Anestesia e Rianimazione: Benassi Brunella 
  • Pronto Soccorso: Lattuada Ivana
  • Data Manager: Pioli Giulio

 

  • Ortopedia Degenza: De Biase Vittoria
  • Ortogeriatria: Ronzoni Sabrina
  • Medicina Fisica e Riabilitativa: 
  • Pronto Soccorso Ortopedico: Rimessi Cristina
  • Pronto Soccorso: 
  • Servizio Sociale: Ficarelli Maria Lorena

 

Supporto metodologico: Cerullo Loredana, Pellegri Carlotta, Ufficio Qualità