Malattie Infettive

Dott. Marco Massari - Direttore

Le infezioni possono essere talvolta causa scatenante di malattie autoimmuni o complicare il decorso delle malattie immunomediate come conseguenza dello stato di immunodeficienza indotto dalle terapie immunosoppressive.

La Struttura Complessa delle Malattie Infettive svolge all’interno della Rete delle Malattie Immunomediate le seguenti attività:

  • diagnosi e cura delle infezioni correlate a malattie immunomediate, quali:
  • sindrome crioglobulinemica associata all’epatite cronica C
  • vasculiti sistemiche o d’organo secondarie ad infezioni batteriche e virali (es. vasculiti secondarie ad infezioni da Herpes virus)
  • artriti reattive associate ad infezioni del tratto intestinale ed urogenitale (es. infezioni da Chlamydia spp., Yersinia spp., Salmonella spp., Shigella spp., Campylobacter spp.)
  • diagnosi e terapia di malattia autoimmune epato-biliare (es. epatite autoimmune, colangite sclerosante primitiva, colangite biliare primitiva) in collaborazione con la Struttura Complessa Di Medicina Gastroenterologica
  • indicazione alla profilassi, compresa quella vaccinale, o alla terapia specifica delle infezioni (es. epatite B cronica o occulta, tubercolosi latente) nei pazienti per cui è prevista una terapia immunosoppressiva o che sono già in trattamento immunosoppressivo.

Nel caso specifico di manifestazioni immunomediate correlate ad epatite C cronica, il paziente viene preso in carico in regime di Day Service (DS), oltre che per l'inquadramento diagnostico (esami ematochimici e virolgici, ecografia epatica, elastometria, biopsia epatica) anche per le successive fasi di terapia e follow-up.

Nei rimanenti casi il paziente viene solitamente co-gestito con la struttura specialistica che ha in carico il paziente mediante consulenza specialistica a richiesta presso i vari reparti o  mediante visita ambulatoriale.