AUSL.RE.IT

Autocertificazione fascia di reddito familiare fiscale lordo

  • stampa

Tu sei qui

Descrizione

A partire dal 1/1/2019 l’importo del ticket viene quantificato tenendo conto della fascia di reddito familiare fiscale lordo dell’assistito ed è calcolato per ogni ricetta dai punti di prenotazione/erogazione.

Per le novità introdotte a partire dal 1 gennaio 2019 fare riferimento al sito: http://www.regione.emilia-romagna.it/stopsuperticket  

  

L’importo complessivo quindi sarà calcolato sommando al ticket delle prestazioni contenute nella ricetta, la quota aggiuntiva se dovuta, in particolare per le due fasce di reddito individuate:

  • QB (quota base): per redditi inferiori o uguali a 100.000 euro – NESSUNA QUOTA AGGIUNTIVA
  • QM (quota massima): per redditi superiori a 100.000 euro – QUOTA AGGIUNTIVA 15 €

  

L’informazione relativa alla fascia di reddito di ciascun cittadino iscritto all’anagrafe regionale degli assistiti viene rilevata dai dati presenti sulle dichiarazioni dei redditi forniti dall’Agenzia delle Entrate.

É possibile verificare la propria fascia di appartenenza accedendo al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico oppure tramite gli sportelli Aziendali abilitati.

Qualora una persona ritenga di non appartenere alla fascia di reddito che gli è stata attribuita in automatico in Anagrafe, per esempio perché l’anno precedente è modificato il suo reddito familiare, può chiedere una modifica presentando l’autocertificazione.

Chi ha un'esenzione parziale dal pagamento del ticket (per esempio per malattia rara, patologia cronica e invalidante) ha anche una fascia di reddito (QB o QM), per l’applicazione del ticket alle visite e agli esami non esenti, perché non relativi alla patologia per la quale è titolare di esenzione.

La fascia di reddito viene attribuita in automatico a tutti i cittadini che non hanno una esenzione per reddito, ad esempio chi ha una esenzione per invalidità ha anche la fascia di reddito registrata in anagrafe.

Sulle ricette (laddove è applicabile) viene comunque stampata l’esenzione dal ticket.

Informazioni utili

Come si calcola il ticket delle visite e degli esami specialistici

A) Alcune visite, esami, interventi hanno un ticket fisso predefinito:

  • VISITE SPECIALISTICHE prescritte senza esami: 23 € per la prima visita e 18 € per la visita di controllo, per tutte le fasce di reddito
  • INTERVENTI DI CHIRURGIA AMBULATORIALE (per esempio, tunnel carpale, cataratta, chirurgia refrattiva): 46,15 € per tutte le fasce di reddito
  • RISONANZA MAGNETICA E TAC: il ticket è in base al reddito familiare lordo annuo: o 36,15 euro per reddito inferiore o uguale a 100.000 € o 70 € per reddito superiore a 100.000 €

  

B) Negli altri casi il ticket dipende da due elementi:

  • 1) La somma delle tariffe entro il tetto massimo di 36,15 € per ricetta: Gli operatori sommano le tariffe delle singole visite ed esami presenti nella ricetta (valore tariffario della ricetta) e, anche se il totale è superiore, il ticket è di 36,15 €, per tutte le fasce di reddito.
  • 2) La quota fissa per ricetta, che si aggiunge al ticket quando la ricetta prescrive esami con un totale delle tariffe superiore a 10 euro.

  

La quota fissa è proporzionale al reddito familiare fiscale lordo annuo per i cittadini residenti e assisiti con scelta del medico in Emilia-Romagna:

  • nessuna quota fissa (reddito inferiore a 100.000 euro)
  • 15 euro (reddito superiore a 100.000 euro).

  

Se nella stessa ricetta sono prescritti sia la visita che gli esami complementari, la tariffa della visita non viene calcolata per l’applicazione della quota fissa. La somma delle tariffe entro il tetto massimo e la quota fissa non si applicano alle prestazioni che hanno già un ticket fisso predefinito, indicate al punto A.

  

Per i cittadini non residenti e senza scelta del medico in Emilia-Romagna, si applica sempre la quota fissa di 10 euro ad eccezione della chirurgia ambulatoriale.

Dove andare
Normativa di riferimento

Legge 111 del 15 luglio 2011, art 17, comma 6
Delibera regionale 1190 del 4 agosto 2011
Delibera regionale 2075 del 3 dicembre 2018

Documenti