AUSL.RE.IT

Per saperne di più...

  • stampa

Tu sei qui

Un'autrice ci ha scritto...

Buongiorno, 
sono l'autrice del libro La solitudine delle madri e ho visto che l'avete inserito fra quelli consigliati. 
Vi ringrazio per questo e apprezzo molto la vostra iniziativa del sito. Non so se ne esistano altri in collaborazione con il Servizio Sanitario, 
É il primo che io vedo però. 
Mi occupo parecchio di maternità sia come arteterapeuta, e ora con il libro. E so quanto siano utili queste iniziative. 

Cordialmente, 
Marilde Trinchero

 

 

  • AA.VV. “Mio figlio ha … anni” ed. Gruppo Tavistock (la serie va da 0 a 14 anni, un libricino per ogni anno). É una concisa e concreta piccola guida, che segue anno per anno i pensieri e gli sviluppi dei bambini; realizzata in modo partecipe e empatico.

 

  • Bettelheim B. “Il mondo incantato. Uso, importanza, significati psicoanalitici delle fiabe”, Feltrinelli, Milano, 1983. Un libro molto ricco di stimoli per pensare alle fiabe come strumenti importanti per elaborare sentimenti ed emozioni universali nella crescita.

 

  • Bettelheim B. “Un genitore quasi perfetto”, Feltrinelli, Milano,1987.

 

  • Bollea G. “Le madri non sbagliano mai” Feltrinelli, Milano, 1996.

 

  • Brazelton T. B.  "Nascita di una famiglia"  Unicopli, 1981. Brazelton ci parla del mito dell’attaccamento, un processo che richiede tanta pazienza e disponibilità. Nonostante siano passati molti anni dalla pubblicazione, rimane sempre un testo molto interessante ed estremamente attuale riguardo ai temi della relazione genitore-bambino.

 

  • Bydlowski M. “Sognare un figlio”, Pendragon, 2004. L’autrice è una psicoanalista, il sottotitolo del libro recita “l’esperienza interiore della maternità”. Le riflessioni contenute in questo testo sono delle vere e proprie intuizioni che permettono di osservare con occhi nuovi il grande mistero esistenziale della nascita. E’ un libro riservato a chi desidera (o accetta) leggersi dentro per capire meglio quelle componenti inconsce o nascoste, cruciali nell'esperienza emotiva della maternità.

 

  • Colmi Valentina. "Out of the blue", 2016. Valentina ha dato alla luce la sua bambina, ma qualcosa non quadra: piange, è sempre triste. Non se lo aspetta, avendo tanto desiderato la sua primogenita, ma sta soffrendo di depressione post-partum. Valentina decide di chiedere aiuto ad una psicologa e questo momento così difficile si rivelerà un'opportunità di crescita inaspettata. Dopo mesi di terapia, finalmente il peso sul cuore diminuisce e la neo mamma decide di mettere a disposizione la sua esperienza, per far sì che altre non si sentano sole come lei...https://www.amazon.it/Out-blue-Rinascere-Valentina-Colmi-ebook/dp/B01F3FCN06/ref=pd_rhf_dp_p_img_3?ie=UTF8&refRID=PAET5EBZYPWV6AB63WSK

 

  • Ferrara Mori G. (a cura di) "Un tempo per la maternità interiore. Gila arbori della relazione madre-bambino", Ed. Borla, 2008.

 

  • Fraiberg S. “Gli anni magici” Armando, 1977. Le paure, le curiosità, i modi di interpretare il mondo nella prima infanzia vengono qui tratteggiati con molti vividi quadretti e scene di vita quotidiana. Grande contributo alla fantasia e alla poesia dei bambini.

 

  • Frassinelli Justine Levy "Cattiva ragazza". Louise sta per diventare mamma perdendo la propria, malata di cancro. É una storia intima di rapporti familiari irrisolti, capace di parlare a tutte le donne, per cui la perdita di una madre avviene sempre troppo presto e un figlio implica una resa dei conti con il proprio passato.

 

  • Lerner H. "Essere madre", ed. TEA.

 

  • Kitzinger S. “Donne come madri. Gravidanza, parto, cure materne in un confronto di culture diverse”, Bombiani, Milano, 1998.

 

  • Mahler M. “La nascita psicologica del bambino” Bollati Boringhieri. La descrizione delle fasi di sviluppo del neonato, si sofferma in particolare sul primo anno di vita e sul processo di scoperta dell'identità, che il bambino compie in quel periodo. Da pensiero e fantasia dei genitori ad individuo.

 

  • Marinopoulos S. “Nell’intimo delle madri”, Edizioni Feltrinelli, 2006.

 

  • Monti A.V.F. (a cura di) “Viaggi di andata e ritorno zero-tre anni”, Ed. Quattroventi, Urbino, 2000.

 

  • Monti  F., Fava R., Luppi B. "Ripensare la nascita. Reti di sostegno dalla gravidanza alla genitorialità" Edizioni Junior, 2005

 

  • Moro M. R. "Maternità e amore", Saggi Frassinelli, 2008. Un saggio coinvolgente e stimolante, che nasce dal confronto e dall'esperienza di modalità diverse culturalmente di esercitare la propria funzione genitoriale, di manifestare il proprio desiderio di maternità, dei vari modi di educare e proteggere i nostri figli. Per individuare i reali bisogni dei piccoli in quanto persone e aiutare i genitori e l'intera comunità a considerare l'amore verso i figli in maniera più aperta.

 

  • Nemet-Pier L. “Mio figlio mi divora” Edizioni Magi, Roma, 2003. In modo diretto e, a volte, spiritoso vengono esplorate le dinamiche dell’ambivalenza dell’amore genitoriale, “quel misto di amore e odio” che caratterizza la vita di tutti i genitori. Riuscire a non farsi divorare dal proprio figlio rappresenta una bella boccata di ossigeno per tutti!!!!

 

  • Norwood R. “ Donne che amano troppo”, Lyra Libri, Como, 1988.

 

  • Pancino C. "Formato nel segreto", Edizioni Carocci, 2006.

 

  • Pancino C. "Voglie materne", Edizioni Clueb, Bologna, 1996.

 

  • Quagliata E. "Essere genitori", Astrolabio collana cento e un bambino

 

  • Quagliata E. "Diventare Genitori", Astrolabio collana cento e un bambino

 

  • Shield B. "E poi venne la pioggia". L'attrice racconta la sua esperienza del diventare mamma, le cure per la fertilità, la felicità di scoprirsi incinta, l’esperienza del parto e il suo ingresso inaspettato nel tunnel oscuro della depressione post partum. E’ una storia vera e appassionante rivolto a tutte le donne che condividono l’incredibile esperienza della nascita di un figlio.

 

  • Stern D. “Diario di un bambino. Da un mese a 4 anni, il mondo visto da un bambino” Mondatori, Milano, 1991. Esaltante resoconto delle esperienze di un neonato, con lo sforzo e la fantasia di vedere il mondo coi suoi cochi, di interpretare la realtà dal suo punto di osservazione. 

 

  • Stern D., Bruschweiler-Stern N. "Nascita di una madre" Mondadori, 1999. Stern tenta di descrivere la genesi dell’identità materna, quel inesorabile cambiamento psicologico tramite il quale una donna diventa una madre, ancora prima di avere tra le braccia il suo bambino.

 

  • Trinchero M. "La solitudine delle madri", Ed. Ma.Gi., 2008.

 

  • Vegetti Finzi S. “Silvia Vegetti Finzi dialoga con le mamme" Fabbri Editori, 2004. Si rivolge alle mamme che spesso si ritrovano da sole ad affrontare piccoli e grandi problemi. Il saggio si presenta come un dialogo con l’autrice che rispondendo alle domande tenta di fornire chiarimenti e suggerimenti utili alle mamme di bambini dai  0 ai 5 anni.
  • Vegetti Finzi S. "L'ospite più atteso" 2017, Einaudi, TO

 

  • Waterman B. "La nascita di una madre" Magi Edizioni, 2010. Questo libro vuole aiutare i neogenitori non biologici ad attribuire un significato ai comportamenti più problematici e inesplicabili dei figli, contribuendo alla mediazione dei contrasti e alla costruzione dell’attaccamento. Nell’approfondire gli aspetti che accomunano le varie forme di maternità e nell’analisi delle differenze e delle similitudini delle relazioni di attaccamento tra madre non biologica e il figlio adottivo, l’autrice sottolinea i vantaggi del modello di famiglia allargata, l’importanza del sostegno della comunità e il potenziale contributo delle varie figure professionali impegnate in questo campo.

 

  • Winnicott D.W. “Colloqui con i genitori” Cortina, Milano, 1993.