AUSL.RE.IT

Il comitato “Reggio in Salute” consegna le attrezzature acquistate grazie al temporary store di via Emilia San Pietro e al contributo de La Melagrana Onlus; presente Iva Zanicchi che ha ringraziato per l’omaggio alla memoria del fratello Antonio

  • stampa

Tu sei qui

Lunedì, 14 Giugno 2021

Una tre giorni di solidarietà ripetuta per due volte e varie donazioni collegate hanno permesso di raccogliere oltre 12mila euro da destinare alle esigenze del Santa Maria Nuova in termini di attrezzature e sostegno a varie attività.

A organizzarla sono stati il comitato “Reggio in Salute”, presieduto dal dottor Franco Ferrari, e Rita Storchi, proprietaria dei locali di via Emilia San Pietro messi generosamente a disposizione per realizzare un temporary store con vendita di articoli vari, tra cui fiori e alimenti donati e offerti da tante aziende locali.

La raccolta benefica, realizzata con successo grazie a un’idea del Comitato, al cuore infinito dei reggiani e al contributo di La Melagrana Onlus, ha permesso di acquistare per il reparto di Rianimazione: un ecografo portatile del valore di oltre 4mila euro, in grado di inviare le immagini a un tablet tramite wi-fi, facile da trasportare e da sanificare e di particolare importanza per la gestione di pazienti Covid positivi; 6 kit da tre cuscini ciascuno specifici per la pronazione dei pazienti del valore di oltre 2mila euro; una lavagna da circa 900 euro. Un assegno da 3mila euro, inoltre, sarà devoluto al reparto di Endocrinologia per il supporto alle attività dell’associazione Pietro e Giuseppe Corradini per lo studio e la cura delle malattie endocrine, mentre la restante parte della somma  raccolta è stato utilizzato per acquistare 11 televisori da 32 pollici da destinare alle stanze di degenza del reparto di Geriatria.

Il temporary store, aperto tra il 5 e il 7 marzo, ha avuto tanto successo da spingere gli organizzatori a ripetere l’esperienza nel weekend successivo, tra il 12 e il 14 marzo, potendo contare sulla solidarietà dei reggiani. “È stata una bella vittoria della cittadinanza - spiega Rita Storchi - che ha mostrato, ancora una volta, il grande attaccamento alla nostra Sanità pubblica e la sensibilità dei cittadini nel voler sostenere l’attività dei professionisti sanitari che si adoperano per il bene comune. Abbiamo voluto dedicare tutto questo alla memoria di Antonio Zanicchi, il fratello di Iva di recente scomparso, una persona buona e dallo spirito nobile”.

La cantante Iva Zanicchi, presente oggi alla consegna delle attrezzature, ha ringraziato commossa: “Torno sempre molto volentieri a Reggio Emilia, nonostante non viva qui mi sento profondamente reggiana. Iniziative come questa vanno incoraggiate e sostenute e io ci sarò ogni volta che vorrete chiamarmi. Sono commossa per il pensiero dedicato a mio fratello, una persona magnifica con la quale avevo un legame speciale, era lui l’artista della famiglia”.

Il direttore del Presidio Santa Maria Nuova Giorgio Mazzi: “Sono grato al Comitato Reggio in Salute, al Presidente  Ferrari e a Rita Storchi, infaticabile e generosa organizzatrice degli eventi che hanno consentito di raccogliere le somme necessarie per queste donazioni. Abbiamo il privilegio di poter fare affidamento su una comunità che sostiene l’impegno quotidiano dell’ospedale e che, dimostra di apprezzare il nostro sforzo per una sanità pubblica sempre più efficace ed attenta ai bisogni dei cittadini.

 

L’Ufficio Stampa

 

Nelle foto: Franco ferrari, Presidente del Comitato Reggio In Salute, Rita Storchi, Iva Zanicchi, Iva Manghi in rappresentanza de La Melagrana Onlus, oltre a Giorgio Mazzi e ai professionisti  Maria Luisa Davoli, direttrice del reparto di Geriatria, Federico Piccioni, direttore del reparto di Anestesia e rianimazione, Michele Corradini Zini per l’Endocrinologia

Immagini: 
  • Il gruppo dei donatori
  • Manghi, Zanicchi, Davoli, Zini, Piccioni