AUSL.RE.IT

Rientro dalla Sardegna: informazioni sul tampone

  • stampa

Tu sei qui

Mercoledì, 26 Agosto 2020

A seguito dei numerosi casi di coronavirus riscontrati negli ultimi giorni in persone provenienti dalla Sardegna, anche l'Ausl di Reggio Emilia ha attivato la disponibilità del tampone per i cittadini residenti in provincia che rientrano dall'isola. 

E’ possibile segnalare il proprio rientro in Emilia-Romagna attraverso il link http://salute.regione.emilia-romagna.it/rientro-estero o dalla home page del sito www.ausl.re.it digitando nel campo "paese di provenienza" unicamente la parola "SARDEGNA". Il servizio è attivo per le persone rientrate dalla Sardegna a partire dal 24 agosto scorso. 

Non è necessario porsi in isolamento, ma occorre osservare tutte le norme di prevenzione, dal distanziamento, all’uso della mascherina, al lavaggio frequente delle mani. 

Le persone che si registrano sul portale e che devono indicare un numero di cellulare e non di rete fissa, riceveranno un sms con luogo, data e ora della prenotazione; questi cittadini, dopo avere ricevuto l’sms, dovranno recarsi nella giornata prestabilita al Drive In del distretto di residenza: 

  • Reggio Emilia  Camera calda ex Pronto Soccorso 
  • Castelnovo ne’ Monti  Sede dell'unione Montana Dei Comuni Appennino Reggiano 
  • Guastalla  Tensostruttura Parcheggio di fronte alla Croce Rossa  
  • Correggio  Camera calda Pronto Soccorso 
  • Scandiano  Camera calda Pronto Soccorso 
  • Montecchio  Camera calda secondaria dell’Ospedale

 

Se il tampone risulta negativo, arriverà un messaggio automatico e la persona non dovrà effettuare alcun isolamento. In caso di risultato positivo, l’AUSL richiamerà la persona per comunicare le relative misure di isolamento e dare avvio all’indagine epidemiologica. 

Il referto del tampone sarà disponibile sul Fascicolo Sanitario Elettronico (oppure rivolgendosi al proprio Medico di Medicina Generale).  

ATTENZIONE! In caso di insorgenza di sintomi riconducibili a COVID-19, resta fermo l’obbligo per chiunque di sottoporsi ad isolamento e segnalare tale situazione con tempestività all’Autorità sanitaria attraverso le modalità previste (contatto con il proprio Medico di Medicina generale, Pediatra di Libera Scelta, Medico di continuità assistenziale o, in casi gravi, chiamando il 118. Non recarsi direttamente in Pronto soccorso).

Per informazioni è possibile chiamare il numero 0522.339000, attivo dal lunedì al venerdì 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 12.30. 

L’Ufficio stampa