AUSL.RE.IT

in risposta alla lettera “Sanità e burocrazia: intrecci pericolosi”

  • stampa

Tu sei qui

Giovedì, 11 Aprile 2019

Alcune precisazioni in merito alla lettera pubblicata oggi su Il Resto del Carlino dal titolo “Sanità e burocrazia: intrecci pericolosi”.

 

I dipendenti dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia sono 6.839, a cui vanno aggiunti 753 medici convenzionati (medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, medici di continuità assistenziale, specialisti ambulatoriali, medici dell’emergenza territoriale e medici di sanità penitenziaria).

Di questi 6.839, gli operatori che lavorano negli ospedali (medici, infermieri, tecnici, amministrativi), sono 4.600.

I rimanenti 2.200, a cui fa riferimento il lettore, sono i professionisti che lavorano nei servizi territoriali (Dipartimento di sanità pubblica, Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche, Dipartimento cure primarie), tra i quali la maggioranza è costituita da medici, dirigenti sanitari, infermieri, personale di assistenza.

Per maggiore chiarezza riportiamo di seguito i dati sul personale suddivisi per categoria professionale all’11/04/2019.

 

DIRIGENZA

Personale a tempo indeterminato e determinato, tempo pieno e part-time, compresi i comandi in uscita, aspettative, conservazioni posto, ecc.

UNITA'

%

Dirigenti Medici

1030

15

Veterinari

64

1

Dirigenti Sanitari

184

3

Dirigenti APT (amministrativi, tecnici, professionali)

66

1

Totale Dirigenza

1344

 

COMPARTO

Infermieri, Ostetriche, Assistenti Sanitari, Dietisti, Tecnici di laboratorio, di radiologia, di riabilitazione, di vigilanza, OSS/OTA/ausiliari

 

 

Personale Infermieristico

2765

40

Personale Tecnico Sanitario

818

12

Personale Tecnico Sanitario di supporto

731

11

Personale Tecnico non sanitario

439

6

Personale Amministrativo

742

11

Totale Comparto

5495

 

Totale complessivo

6839

100

 

 Dr. Fausto Nicolini

 Direttore Generale

 

Documenti: