AUSL.RE.IT

Sospese a partire da lunedì 9 novembre 2020 le vaccinazioni antinfluenzali programmate negli ambulatori dei Servizi di Igiene Pubblica di tutta la provincia

  • stampa

Tu sei qui

Venerdì, 06 Novembre 2020
Da lunedì 9 novembre i vaccini disponibili saranno indirizzati prioritariamente alle categorie più a rischio

Vaccinazione antinfluenzale 2020-2021, a seguito della straordinaria adesione dei cittadini alla campagna, nonostante l’acquisto da parte dell’Ausl IRCCS di Reggio Emilia di un quantitativo superiore del 30% rispetto all’anno precedente (nel 2019 si erano acquistate 102mila dosi, mentre nel 2020 ne sono state ordinate 131mila) i vaccini a disposizione al momento non consentono di rispondere a tutte le richieste ricevute.

Considerata l’importanza di raggiungere prioritariamente le categorie più a rischio (persone con più di 65 anni, persone di ogni età con malattie croniche, donne in gravidanza), si è deciso di distribuire le quote di vaccino disponibili direttamente ai Medici di Medicina Generale per consentire di continuare la vaccinazione delle persone più fragili.

Si ricorda che la vaccinazione è fortemente raccomandata e gratuita per: persone con malattie croniche di ogni età, donne in gravidanza o nel periodo dopo il parto, persone ricoverate in strutture per lungodegenti di ogni età, medici e personale sanitario di assistenza nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, persone di età pari o superiore a 65 anni.

La vaccinazione è invece consigliata per persone che svolgono attività di pubblica necessità.

Sono quindi sospese a partire da lunedì 9 novembre 2020 tutte le vaccinazioni antinfluenzali programmate negli ambulatori dei Servizi di Igiene Pubblica di tutti i Distretti che siano state prenotate sul sito aziendale. Tutte le persone che avevano prenotato la vaccinazioni alle quali non si riuscirà a erogare il vaccino, riceveranno un messaggio di posta elettronica per l’annullamento dell’appuntamento. L’Ausl ha inoltrato richiesta di ulteriori dosi di vaccino, pertanto tutti gli appartenenti alle categorie per cui il vaccino è consigliato, che avevano prenotato la vaccinazione sul portale AUSL e che vedranno adesso annullati gli appuntamenti, saranno ricontattati in caso di disponibilità di nuovi quantitativi di vaccino.

 

L’Ufficio Stampa