AUSL.RE.IT

Vaccino Pfizer-BioNtech contro il Covid: iniziata oggi la somministrazione nella nostra provincia

  • stampa

Tu sei qui

Domenica, 27 Dicembre 2020
Alessandro Zerbini al momento della somministrazione del vaccino da parte di Emanuela Bedeschi

Vaccinati i primi 100: sono tutti operatori dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia che saranno impegnati, a loro volta, nel ruolo di vaccinatori a partire dal 2 gennaio

Tra i 975 che sono stati vaccinati nella giornata di oggi nelle aziende sanitarie della Regione Emilia Romagna sono compresi 100 operatori dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia che, a loro volta, formeranno le squadre di vaccinatori attive a partire dai primi di gennaio. Sono medici, infermieri, operatori socio-sanitari pronti a essere in prima linea in questa fase di lotta al virus, come nelle precedenti affrontate sinora.

Il primo a ricevere la dose vaccinale è stato il dott Alessandro Zerbini, 46 anni, biologo, responsabile della Struttura di Autoimmunità, Allergologia e Biotecnologie Innovative, struttura nella quale è avvenuta la processazione dei 221.000 tamponi molecolari eseguiti dall’inizio della pandemia,118.000 dei quali nella seconda ondata. A somministrare il vaccino è stata la dott.ssa Emanuela Bedeschi, direttore del Servizio di Igiene Pubblica mentre, a differenza di quanto accadrà durante la campagna vaccinale, il team che oggi ha somministrato i vaccini agli altri destinatari era composito.

Il vaccino utilizzato è quello Pfizer-BioNtech. Le dosi sono arrivate dal Belgio, consegnate all’Irccs Lazzaro Spallanzani di Roma nella giornata di ieri per essere ripartite tra le regioni e le pubbliche amministrazioni per il tramite delle Forze Armate.

Le dosi, distribuite in borse refrigerate per la conservazione di una temperatura di 2-8°, sono state trasferite questa mattina nei 20 punti di somministrazione individuati in Italia per dare il via al Vaccine Day.

 

La cabina di regia per le vaccinazioni

Anche a Reggio Emilia, come in ogni altra azienda sanitaria della regione, è attiva una cabina di regia per l’organizzazione della vaccinazione. Coordinata dalla Direzione sanitaria, vede tra i componenti un medico di sanità pubblica, un medico di cure primarie, un responsabile della Direzione assistenziale, un responsabile della Direzione attività socio-sanitaria, un farmacista (responsabile dell’hub che conterrà le dosi vaccinali), un referente del Servizio Ict, un medico competente aziendale, un referente della Protezione civile, un referente dell’Ordine dei medici provinciale.

 

Alessandro Zerbini

Alessandro Zerbini, 46 anni, responsabile della struttura semplice dipartimentale autoimmunità, allergologia e biotecnologie innovative Azienda Usl Reggio Emilia

Assunto dall'Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia dal 2009. Zerbini ha una laurea in Scienze Biologiche, indirizzo biomolecolare, conseguita all'Università degli Studi di Parma, un dottorato in immunologia e immunopatologia comparata nello stesso ateneo, svolgendo anche attività di ricerca nell’ambito dell’immunopatogenesi dell’epatocarcinoma e delle infezioni da virus epatiici. Ha una specializzazione in Patologia Clinica conseguita alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Brescia. Ha dato un contributo importante nella gestione dell'Emergenza COVID, implementando la diagnostica molecolare sui tamponi, dimostrando competenze tecniche, gestionali e organizzative.

 

 

L’Ufficio Stampa