AUSL.RE.IT

Studio CoVstories COVID-19 nella popolazione scolastica: studio di coorte a Reggio-Emilia

  • stampa

Tu sei qui

Mercoledì, 06 Ottobre 2021
Le scuole secondarie di Reggio Emilia danno il proprio contributo alla ricerca per capire meglio l’infezione da SARS-CoV 2 e promuovere risposte di sanità pubblica più efficaci.

Il Coronavirus SARS-CoV-2 e la malattia Covid-19 rappresentano un’emergenza sanitaria globale.
Vaccinarsi contro il virus è fondamentale: diminuisce il rischio di contagiarsi e trasmetterlo. Insieme alle buone pratiche che abbiamo imparato, possiamo ostacolare la sua circolazione.

Ma quale sarà lo scenario nel prossimo anno scolastico? Quale frequenza, quale distribuzione avrà l’infezione Covid-19? Come cambierà?
La diffusione delle varianti virali e un’ampia parte di popolazione ancora non vaccinata impedisce di prevedere l’andamento delle infezioni nelle scuole per l’anno 2021-2022. Bisogna capire meglio quanto e come l’infezione da SARS-CoV-2 si diffonde nella popolazione scolastica e comprendere i fattori che possono aumentare i casi.
Lo studio CoVstories vuole contribuire a comprendere e approfondire:

  • quanto e come il Coronavirus SARS-Cov-2 si trasmette nelle scuole secondarie. All’inizio, misura la prevalenza dell’infezione, cioè quante persone hanno già avuto l’infezione da SARS-CoV-2 o l’hanno in quel momento. Successivamente, misura l’incidenza, cioè quante nuove infezioni si verificheranno nell’arco di un anno;
  • i possibili determinanti dell’infezione, cioè quei fattori che possono aumentare la probabilità che l’infezione si trasmetta (per es. caratteristiche della scuola, individuali e attitudini dei/lle ragazzi/e e azioni di prevenzione);
  • conoscenze e percezioni dei/lle ragazzi/e rispetto alla pandemia COVID-19.

Lo studio CoVstories invita a partecipare almeno 2500 ragazze/i iscritte/i a classi dal 1° al 4° anno di scuole secondarie di secondo grado della città di Reggio Emilia.

  • Chi, all’inizio dello studio, avrà dichiarato di essere vaccinata/o, verrà seguito per 1 anno e dovrà compilare un questionario elettronico anonimo ogni 3 mesi (4 volte, da settembre 2021 a settembre 2022).
  • A chi, all’inizio dello studio, avrà dichiarato di essere non vaccinata/o, oltre al questionario elettronico anonimo, verrà proposto di fare anche il prelievo di una goccia di sangue dal polpastrello, presso la scuola, per rilevare la presenza di anticorpi contro SARS-CoV-2. Ogni 3 mesi (gennaio, giugno e settembre 2022) verrà nuovamente richiesto di compilare elettronicamente il questionario e di fare un prelievo di sangue dal polpastrello, solo però se non ha ancora ricevuto il vaccino o se non ha avuto diagnosi di COVID-19 dal test precedente. Se il test sierologico con prelievo dal polpastrello risulterà positivo, verrà proposto un prelievo venoso di conferma. Ai positivi alla sierologia, verrà effettuato un tampone molecolare gratuito presso uno dei centri della Azienda Usl di Reggio Emilia.

All’inizio dello studio, verrà chiesto anche ai genitori/tutori di compilare un questionario per descrivere il contesto familiare e rilevare informazioni sulle condizioni di salute della/del ragazza/o.

Il questionario elettronico anonimo per la/il ragazza/o contiene domande su: stato vaccinale, eventuale COVID-19, attività extrascolastiche, distanziamento sociale, frequenza scolastica, mezzi di trasporto, frequenza scolastica, percezione sull’impatto fisico e psico-relazionale della pandemia.
Le risposte saranno raccolte in forma anonima e non saranno condivise con nessuno (né genitori, né compagni/e di scuola, né personale scolastico).

LASCIA QUI IL TUO COMMENTO - https://secureforms.ausl.re.it/Home/Index?codScheda=COVSTORIES

Documenti: