Confermati nei rispettivi ruoli il Direttore Sanitario e il Direttore Amministrativo della Azienda Ospedaliera IRCCS di Reggio Emilia

Giorgio Mazzi e Davide Fornaciari affiancheranno alla guida del Santa Maria Nuova Antonella Messori, Direttore Generale dal 1° Marzo

Reggio Emilia, 13 Marzo 2015

Giorgio Mazzi e Davide Fornaciari saranno, rispettivamente, il Direttore Sanitario e Amministrativo dell’Arcispedale Santa Maria Nuova per la durata del mandato di Antonella Messori, alla guida del Santa Maria Nuova dal 1° Marzo scorso. 
Il Direttore generale ha formalizzato oggi la comunicazione ai suoi collaboratori, completando così il novero dei ruoli di Alta Direzione. 
 
È questo un riconoscimento delle competenze e dei risultati raggiunti nel corso del precedente mandato che ha visto migliorare e qualificare gli standard di assistenza ai pazienti, favorire il rinnovamento tecnologico, sviluppare l’attività di ricerca, già sistematizzata con il riconoscimento dello status di IRCCS, portare avanti diversi progetti di nuova edificazione in area ospedaliera e di riqualificazione dell’esistente, rafforzare l’integrazione con i servizi e gli ospedali del territorio. La conferma rappresenta, inoltre, un segnale di continuità per il futuro dei progetti in corso e per la gestione delle nuove e impegnative sfide che si profilano all’orizzonte.
“Ho trovato nei due direttori la piena condivisione dei valori che devono sostenere una squadra di lavoro che si impegnerà nel conseguimento degli obiettivi di mandato assegnati a questa Azienda dalla Regione Emilia-Romagna e degli indirizzi di programmazione definiti dalla Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria” spiega Antonella Messori “Lavoreremo affinché siano gli stessi valori e obiettivi che animano la grande squadra dei professionisti del Santa Maria Nuova, poiché è attraverso l’impegno di tutti che potremo conseguire i risultati che speriamo”.
 
Giorgio Mazzi ricopriva il ruolo di Direttore Sanitario al Santa Maria Nuova dal Novembre 2010 e prima ancora, dal Febbraio 2006, quello di Direttore Operativo.
Nato a Reggio Emilia nel 1962, il Dott Mazzi è laureato in Medicina e Chirurgia e specialista in Chirurgia Generale e in Igiene ed Organizzazione dei Servizi Ospedalieri.
Dal 1999 all’ottobre del 2002 ha diretto il Presidio Ospedaliero Provinciale dell’AUSL di Modena. Dall’ottobre del 2002 al gennaio del 2006 è stato Direttore Sanitario dell’AUSL di Modena.
É Professore a contratto di Progettazione ed Organizzazione degli Ospedali presso la Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva e di Organizzazione Aziendale presso il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.
Docente a Master di 1° e 2° livello, è autore o coautore di 35 fra monografie, abstracts, pubblicazioni di organizzazione e management sanitario, di indirizzo chirurgico, di ambito medico legale. E’ stato relatore o moderatore ad oltre 100 fra congressi, convegni, seminari e corsi d’aggiornamento. 
 
Anche per Davide Fornaciari, nato a Correggio nel 1963, si tratta di una conferma, avendo rivestito avendo rivestito l’incarico di Direttore Amministrativo negli ultimi due anni a partire dal Marzo 2013. In precedenza era dipendente dell’Azienda USL di Reggio Emilia.
Il dr Fornaciari opera in sanità dal 1984, ha diretto per 13 anni il Servizio Bilancio e Finanza dell’Azienda (a partire dal 2000) e per un triennio il Dipartimento tecnico amministrativo (nel periodo 2010-2013).
Laureato in Scienze Politiche con indirizzo politico-internazionale e specializzato nelle discipline del lavoro all’Università di Parma, Davide Fornaciari ha al suo attivo il Master in Amministrazione e Controllo presso la Scuola di Pubblica Amministrazione di Lucca ed è Docente di Management Sanitario presso UNIMORE, Corsi di laurea delle professioni sanitarie. Nel corso della sua esperienza lavorativa il dr Fornaciari ha lavorato prevalentemente in ambito economico-finanziario e di controllo di gestione. 
 
L’Ufficio Stampa
 
In allegato: foto Davide Fornaciari, foto Giorgio Mazzi