AUSL.RE.IT

Iscrizione degli stranieri extra-UE al Servizio sanitario nazionale

  • stampa

Tu sei qui

Descrizione

Hanno diritto di essere iscritti al Servizio sanitario nazionale i cittadini extra UE con permesso di soggiorno per motivi specifici o in attesa del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno.La durata dell’iscrizione è la stessa del permesso di soggiorno ed è rinnovabile.Hanno diritto all’iscrizione al Servizio sanitario regionale  i figli di persone immigrate senza permesso di soggiorno, con scelta del pediatra a tempo determinato, rinnovabile di anno in anno fino al compimento del 14° anno di età e del medico di famiglia fino al compimento del 18° anno di età, purché il bambino/ragazzo sia presente nel territorio regionale.

\$

In caso di ricongiungimento familiare, il genitore straniero extra UE di oltre 65 anni per ottenere l’iscrizione volontaria al SSN deve versare un contributo forfettario annuale.

\$

 

\$

Rivolgersi all’Ufficio amministrativo del Distretto dell’Azienda Usl (cerca di seguito nel riquadro“Dove rivolgersi”).

\$

Per ulteriori informazioni telefonare al numero verde unico del Servizio sanitario regionale 800 033 033, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 17,30  e il sabato dalle 8,30 alle 13,30.

\$

 

\$

Anche gli stranieri non in regola con il permesso di soggiorno presenti in Emilia-Romagna possono accedere con tranquillità e fiducia ai servizi e alle strutture del servizio sanitario regionale. La legislazione italiana vigente vieta agli operatori sanitari la segnalazione all'Autorità giudiziaria di stranieri senza permesso di soggiorno.

Informazioni utili
Gli stranieri in regola con il permesso di soggiorno e non appartenenti alle categorie che hanno diritto all'iscrizione obbligatoria (ad es con permesso di soggiorno per affari) sono tenuti alla stipula di un' assicurazione contro il rischio di infortunio, malattia e maternità, con istituto assicurativo italiano o straniero, valida sul territorio nazionale. Oppure, se hanno un permesso di soggiorno di durata superiore a tre mesi e pagando il contributo previsto, possono chiedere l'iscrizione volontaria al SSN valida anche per i familiari a carico (art.42 DPR 31 agosto 1999 n. 394). 
I permessi di soggiorno per turismo non danno diritto all'iscrizione al SSN. 

Non hanno diritto all'iscrizione al SSN i cittadini stranieri di oltre 14 anni senza permesso di soggiorno: viene loro rilasciata una tessera a codice STP che dà diritto alle cure urgenti ed essenziali, agli interventi per gravidanza e maternità, assistenza all'infanzia (vaccinazioni e profilassi), agli interventi dei servizi del SERT, per l'Aids, per la salute Mentale. Le prestazioni di cui sopra sono erogate senza oneri a carico dei richiedenti se privi di risorse economiche sufficienti - a parità di condizione per la partecipazione alla spesa con i cittadini italiani. La condizione di indigenza deve essere dichiarata dallo straniero su apposito modulo. 

ANCHE GLI STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO PRESENTI IN EMILIA-ROMAGNA POSSONO ACCEDERE CON LA CONSUETA TRANQUILLITÀ E FIDUCIA AI SERVIZI E ALLE STRUTTURE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE. La legislazione italiana vigente vieta infatti agli operatori sanitari la segnalazione all'Autorità giudiziaria di stranieri senza permesso di soggiorno. Su questo tema la Regione ha dato indicazioni alle Aziende sanitarie nel febbraio 2009 e previsto che vengano affissi specifici cartelli nei punti di accesso ai servizi. 

Per l'esenzione dal ticket dei cittadini extracomunitari che hanno perduto una
Dove andare
Normativa di riferimento
Direttive del Ministero dell'Interno del 5 agosto 2006 e del 20 febbraio 2007 ; note Ministero salute 17/4/2007, 19/7/2007, 19/11/2007; nota Regionale 2/10/2007 DLgs 3 ottobre 2008 n. 160 (ricongiungimento familiare); nota regionale 23/7/2010 Delibera regionale 2099/2013; delibera regionale 941/ 2016