LA TROUPE DI SUPERQUARK RIPRENDE IL CENTRO DI DISLESSIA del SANTA MARIA NUOVA

Reggio Emilia, 29 Giugno 2011

Domani giovedì 30 Giugno su RAI uno, ore 21.00, nella trasmissione di Superquark andrà in onda un servizio sul Centro Dislessia del S. Maria Nuova di Reggio Emilia.


Il centro nasce in seguito ad una proposta dell’Associazione Italiana Dislessia e alla collaborazione fra l’Università di Modena e Reggio Emilia e l’Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia.


Attivato nel 2008, il servizio di diagnosi è rivolto ai maggiorenni, con sospetto di dislessia o DSA (Disturbo Specifico dell’Apprendimento) che spesso non hanno ricevuto in passato alcuna valutazione.
Il servizio è gratuito per gli studenti dell’Università di Modena e Reggio, e permette di ottenere oltre alla diagnosi, consigli sull’organizzazione delle attività di studio e sulle strategie per affrontare al meglio la carriera scolastica e professionale, usufruendo anche di percorsi facilitati all’interno dell’Università.
Per tutti gli altri utenti si accede al servizio con semplice richiesta del medico curante.


L’attività diagnostica si svolge presso la Struttura Complessa di Neurologia dell’Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia, e  prevede la somministrazione di una batteria di test di lettura e di altre prove che consentono di individuare con sicurezza i casi di dislessia.


Professionisti del centro sono neurologi e psicologi.


Il servizio, sostanzialmente unico in Italia (unica altra sede è quella del S. Raffaele a Roma) è molto richiesto, specialmente in seguito alla entrata in vigore della Legge che tutela i disturbi specifici di apprendimento; in 3 anni di attività sono stati già diagnosticati circa 500 casi di dislessia, provenienti da tutto il territorio nazionale.

 
L’Ufficio Stampa