AUSL.RE.IT

Vaccinazione contro la meningite da meningococco B

  • stampa

Tu sei qui

Descrizione

Il meningococco (Neisseria meningitidis) è presente nella gola e nel naso di molte persone senza provocare fastidi ma a volte, per cause ancora sconosciute, può provocare malattie gravi, come la meningite o la sepsi (diffusione a tutto l’organismo).

Prevalentemente 5 sierogruppi di meningococco causano malattia: A, B, C, W135 e Y.

 

Attualmente sono disponibili un vaccino tetravalente contro i sierogruppi A, C, W135 e Y, e un vaccino contro il sierogruppo B.

  

In Emilia-Romagna (che ha circa 4,5 milioni di abitanti) si verificano mediamente ogni anno circa 10 casi di meningite da meningococco B. La maggior parte dei casi si concentra fra i bambini più piccoli al di sotto dell’anno di età e in generale al di sotto dei 5 anni, ma sono possibili casi in qualunque fascia d’età.

 

Non c’è stato in nessuna regione italiana un aumento dei casi da meningococco di tipo B, per il quale quindi non c'è alcun motivo di allarme.

  

Il nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale prevede comunque questa vaccinazione per i nuovi nati.

In Emilia-Romagna i nati dal 1.1.2017 verranno chiamati dai servizi vaccinali delle Ausl per eseguire questa vaccinazione secondo le tempistiche previste dal calendario.

  

La vaccinazione è inoltre fortemente raccomandata e offerta gratuitamente a persone con particolari condizioni di salute: persone con alcuni deficit del sistema immunitario, persone senza milza o con la milza non funzionante (ad es. per talassemia o drepanocitosi), persone con infezione da HIV.

 

Per saperne di più, consultare nel portale ER-Salute.it 

http://regione.emilia-romagna.it/notizie/2017/gennaio/meningite-nessun-allarme-no-a-vaccinazioni-indifferenziate-last-minute

Modalità di accesso

Documento di riconoscimento in corso di validità (es. carta di identità, passaporto, permesso soggiorno), tessera sanitaria europea. Documentazione sanitaria relativa a precedenti vaccinazioni non eseguite presso l’AUSL di Reggio Emilia.

Modalità di prenotazione

Per la prenotazione occorre rivolgersi a:

- tutti gli sportelli CUP; -

FarmaCUP;

- CUPWeb tramite il proprio FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico);

- ambulatori medici abilitati.

Modalità di erogazione

L'operatore sanitario valuta il pregresso stato vaccinale, raccoglie l'anamnesi e valuta la presenza di eventuali controindicazioni alla vaccinazione, raccoglie il consenso informato ed esegue la vaccinazione.

Documenti rilasciati

Al termine della prestazioni viene rilasciato il certificato vaccinale complessivo delle vaccinazioni eseguite e registrate nel sistema informatizzato aziendale.

Tale certificazione può essere rilasciata gratuitamente su richiesta dell'interessato, in qualunque momento, venendo di persona presso le sedi del Servizio.

É possibile presentare delega scritta con allegata copia del documento di riconoscimento in corso di validità del delegante. Il delegato deve essere munito di documento di riconoscimento in corso di validità.

Al momento della prenotazione verrà data indicazione sul pagamento del ticket, se dovuto; pagamento differente a seconda del tipo di vaccino, dell'età o delle classi di rischio.

Dove andare
Documenti