Nuove apparecchiature elettroniche in Cardiologia grazie alla Festa del Scarpasoun

Reggio Emilia, 11 Novembre 2011

Tre apparecchiature elettroniche di ultima generazione, in grado di rilevare la concentrazione di ossigeno nel sangue, sono state acquisite dalla  Struttura Complessa di Cardiologia dell’Arcispedale Santa Maria Nuova, diretta dal dott Stefano Savonitto, grazie ai fondi raccolti nel corso della ultima edizione della Festa del Scarpasoun, svoltasi a Montecavolo nello scorso mese di Giugno.
L’iniziativa è stata organizzata dalla ditta di gastronomia “Nonna Lea”, titolare la famiglia Benassi, che, anche quest’anno, ha voluto devolvere il ricavato a sostegno della attività di strutture sanitarie della provincia di Reggio Emilia.
Le nuove apparecchiature, nell’integrare le dotazioni del reparto ospedaliero, consentono l’adeguamento alle nuove normative destinando ad ogni ambulatorio un apparecchio perfettamente a norma. La attività ambulatoriale del reparto di Cardiologia Degenza eroga oltre 50.000 prestazioni l’anno. Le attività della struttura spaziano dal servizio di urgenze cardiologiche, ai più complessi esami di 2° livello fino alle attività di cardiologia preventiva. È in questo ambito che riveste particolare importanza il controllo della pressione arteriosa, svolto con l’ausilio di moderni apparecchi elettronici.
La Direzione dell’Arcispedale e l’equipe della Cardiologia Degenza nel ringraziare la famiglia Benassi e la ditta “Nonna Lea” per l’attenzione dimostrata, informano che le strumentazioni sono state acquisite e sono già operative in reparto.

L’Ufficio Stampa


Nella foto: le apparecchiature, i coniugi Benassi insieme al dott Massimo Pantaleoni, Responsabile Cardiologia Ambulatoriale e Day Hospital, Rita Salsi, coordinatrice.