Attività di Ricerca della Rete delle Malattie Immunomediate

L’attività di ricerca è incentrata su malattie infiammatorie e autoimmuni reumatologiche, oculari, epatiche, renali, dermatologiche, neurologiche, infiammatorie croniche intestinali, autoimmuni correlate ad infezione. Da Febbraio 2020 l’attività di ricerca è rivolta anche all’infezione da SARS-CoV-2.

I progetti di ricerca comprendono studi clinici sperimentali sulla sicurezza e l’efficacia di nuove terapie o di nuovi interventi, studi osservazionali con o senza analisi di laboratorio su campioni biologici e studi epidemiologici.

I principali obiettivi dei progetti di ricerca sono:
  • determinare la sicurezza e l’efficacia di nuovi farmaci mediante studi clinici;
  • sviluppare raccomandazioni diagnostiche o terapeutiche o criteri classificativi;
  • produrre evidenze sperimentali per implementare percorsi diagnostici terapeutici assistenziali;
  • valutare la performance di nuove tecnologie per la diagnosi o il monitoraggio dell’attività della malattia, in particolare le tecnologie di imaging;
  • identificare predittori di risposta alle terapie;
  • identificare biomarcatori diagnostici;
  • identificare biomarcatori associati con l’attività di malattia o all’outcome clinico;
  • identificare pathway molecolari che possano essere modulati a fini terapeutici;
  • aumentare la conoscenza sulla patogenesi di patologie immunomediate per porre le basi per nuove terapie;
  • valutare in vitro l’efficacia di nuovi farmaci;
  • fornire modelli di stratificazione dei pazienti basati sull’integrazione di dati molecolari, immunologici e clinici per una medicina individualizzata.

Le indagini di laboratorio sono attualmente incentrate sul profiling di citochine e di subset di linfociti e monociti circolanti in campioni biologici, sull’analisi dell’espressione genica e di miRNA in campioni bioptici, sulla valutazione in vitro del potenziale terapeutico della modulazione di microRNA e dell’utilizzo di cellule staminali mesenchimali.

L’obiettivo a lungo termine è una visione interdisciplinare di patologie ad eziologia e/o patogenesi incentrata sul sistema immunitario, l’identificazione di meccanismi immunopatogenetici comuni e il miglioramento dei percorsi clinico assistenziali per la diagnosi ed il trattamento di pazienti con patologie immunomediate.

Per conoscere i  progetti di ricerca spontanei in corso nella Rete delle Malattie Immunomediate contattare la Dr.ssa Stefania Croci (stefania.croci@ausl.re.it).

A questo link l'elenco delle pubblicazioni scientifiche dei professionisti della Rete delle Malattie Immunomediate nell'ultimo anno.

Ultimo aggiornamento: 07/07/22