Cosa posso fare per proteggermi?

Le raccomandazioni principali (Circolare Ministero con raccomandazioni per persone con immunodepressione) sono di seguire le seguenti norme igieniche:

Effettuare una accurata igiene delle mani, lavandole frequentemente e comunque dopo dopo aver toccato oggetti o superfici potenzialmente contaminati, con acqua e sapone per 60 secondi oppure  con gel alcolico o a base di cloro a rapida asciugatura per 30 secondi.

Evitare di toccarsi con le mani (prima di averle lavate) il viso, gli occhi, il naso e la bocca, dopo un contatto diretto con persone o con superfici e oggetti potenzialmente contaminati.

Pulire le superfici inerti potenzialmente contaminate con disinfettanti a base di cloro o alcol (vedi paragrafo  “Quanto persiste il virus sulle superfici ed oggetti inanimati?”);

Indossare la mascherina di tipo chirurgico fuori dal domicilio.

Evitare le visite al proprio domicilio da parte di familiari o amici con sintomi respiratori.

Evitare di frequentare luoghi chiusi ed affollati.

Evitare viaggi non necessari.

 

E' necessario inoltre:

contattare il medico curante se dovessero comparire sintomi di infezione delle vie respiratorie (febbre, tosse, mal di gola, mal di testa), diminuzione dell'olfatto e alterazione del gusto;

Non sospendere la terapia immunosoppressiva in atto, salvo diversa indicazione da parte del Medico curante e/o del Medico specialista di riferimento.

 

Al fine di evitare di infettarsi in ambito lavorativo, si raccomanda di attivare quanto più possibile procedure di smart working, e di evitare attività lavorative in ambienti affollati.

Nel caso fosse assolutamente necessario partecipare in presenza a incontri di lavoro, mantenere una distanza di almeno 1 metro dai colleghi e pretendere che  tutti i presenti indossini una mascherina .