La ricerca per il miglioramento della pratica assistenziale completa ed arricchisce l'identità delle professioni sanitarie

Reggio Emilia, 1 Dicembre 2011

Tradurre la ricerca nella pratica, questo il focus del Convegno Nazionale La Ricerca delle Professioni Sanitarie previsto domani, 2 Dicembre 2011, al Centro Loris Malaguzzi di Reggio Emilia.
L’evento è organizzato dalla Direzione delle Professioni Sanitarie dell’Azienda Ospedaliera-IRCCS Arcispedale Santa Maria Nuova, diretta dalla dott.ssa Marina Iemmi, in collaborazione con le Direzioni delle Professioni Sanitarie dell’Azienda USL di RE, dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, dell’Azienda USL di Bologna e dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori di Meldola (FC).
Obiettivo della giornata è lo sviluppo di uno spazio di conoscenza e di condivisione di esperienze di ricerca condotte dalle diverse Professioni Sanitarie all’interno degli IRCCS della Regione Emilia Romagna. Una ricerca ancora giovane, ma che desidera cogliere le opportunità che la promuovono, la  sostengono, la realizzano e ne riconoscono i risultati in ambito assistenziale, organizzativo e formativo. Fare  emergere e valorizzare processi e risultati, anche attraverso momenti di confronto, è la strada per offrire in modo sempre più appropriato risultati di qualità ai pazienti, alle loro famiglie e alle comunità in cui vivono.
La metafora della semina, che ha accompagnato la progettazione della giornata convegnistica, è esplicita: c’è un tempo per seminare ed uno per raccogliere. I momenti di confronto, quale è questo, rappresentano la fase più proficua di tutte.
Focus importante del Convegno, che prevede oltre 400 iscritti, è promuovere la creazione e lo sviluppo di “Centri di Eccellenza” e di network intra/interprofessionali, di partnership con società scientifiche professionali, fondazioni e Università che si occupino di sviluppare specifici progetti di ricerca a livello nazionale.
Particolare valore è dato anche dal raffronto tra le esperienze delle Aziende Sanitarie IRCCS della Regione Emilia Romagna e quelle internazionali. Saranno presenti relatori provenienti da Regno Unito e della Svizzera, paesi che vantano tradizioni nella Ricerca più lontane nel tempo.

L’Ufficio Stampa


Allegato: programma   -   Pagina del convegno