Riconoscimento Europeo per il Santa Maria Nuova, entrato a fare parte del network Organisation of European Cancer Institutes

Reggio Emilia, 23 Giugno 2011

Dopo il riconoscimento da parte della Regione Emilia-Romagna quale Centro di Riferimento Regionale per la ricerca traslazionale nel 2009 e da parte del Ministero della Salute come IRCCS in Oncologia nell’Aprile del 2011, l’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia ha recentemente raggiunto un ulteriore traguardo a livello europeo: l’ingresso, in qualità di full member, nel network O.E.C.I. - Organisation of European Cancer Institutes.

O.E.C.I. è l’organizzazione che, a livello europeo, raggruppa i più importanti centri di ricerca sul cancro. L’affiliazione dell’Arcispedale Santa Maria Nuova è avvenuta Sabato 18 Giugno ad Amsterdam, nel corso della assemblea generale.

Per l’Arcispedale erano presenti il Direttore Sanitario Giorgio Mazzi e la ricercatrice biologa molecolare Alessia Ciarrocchi che hanno illustrato agli Istituti membri dell’organizzazione le potenzialità cliniche e di ricerca nell’ambito oncologico che il recente IRCCS in Tecnologie Avanzate e Modelli Assistenziali è in grado di sviluppare. La candidatura dell’IRCCS di Reggio Emilia è stata accolta con molto favore ed interesse dall’assemblea.

O.E.C.I.  nasce nel 1977 come network e annovera, oggi, oltre 70 istituzioni. L’obiettivo è creare una massa critica di strutture, ricercatori e conoscenze cliniche attraverso le quali coordinare e armonizzare la ricerca in oncologia. Oltre ad ottimizzare l’utilizzo di risorse e competenze dei singoli centri nei vari paesi, il network tende a rendere più efficiente e competitiva la ricerca europea nel più ampio scenario internazionale. L’obiettivo è la produzione su base collaborativa di modelli, evidenze scientifiche e soluzioni cliniche da trasferire il più velocemente possibile attraverso i canali della comunicazione scientifica alla comunità internazionale e negli ambiti assistenziali dei singoli paesi attraverso i centri partecipanti. Oltre a coordinare e armonizzare attività di ricerca, O.E.C.I. si occupa da sempre di formazione, training e accreditamento.
Gli strumenti operativi dell’Organizzazione sono la costituzione di working group e progetti speciali, tra cui ne segnaliamo alcuni particolarmente rilevanti per la nostra realtà: education and training, cancer biobanks, molecular pathobiology, accreditation.
Sono membri dell’OECI: Centro National de Investigationes Oncologicas (CNIO) di Madrid, Netherlands Cancer Institute (NKI) di Amsterdam, Istitut Gustav Roussy (IGR) di Villejuif ed il Cancer Research Istitute (CRI) di Londra. L’Italia conta all’interno dell’OECI 17 Istituti fra cui centri di riferimento quali: Istituto Europeo di Oncologia, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, il  Centro Ricerca Oncologica (CRO) di Aviano, l’Istituto Regina Elena di Roma.

Con questo riconoscimento, l’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia – IRCCS inizia a pieno titolo e con merito un cammino europeo, preparandosi ad offrire un contributo attraverso una attiva partecipazione ai gruppi di lavoro e consorzi già operativi ed anche a proporre nuove iniziative nell’ambito delle linee di ricerca già avviate e della propria attività clinica.

L’Ufficio Stampa


Allegato, Foto 2. Da sinistra: Wim H. van Harten - Presidente OECI e Direttore Generale del National Cancer Institute (NKI), Giorgio Mazzi, Alessia Ciarrocchi, Marco Pierotti (Direttore Scientifico Ist. Nazionale Ricerca Tumori - Mi), Claudio Lombardo (Vice-Direttore Scientifico Ist. Oncologico - Ge)