A tre giovani ricercatori dell’IRCCS di Reggio Emilia le borse di studio della Fondazione Veronesi

Prestigioso riconoscimento alla attività di ricerca sviluppata in Ospedale

Reggio Emilia, 21 Marzo 2014

Tre giovani ricercatori dell’Arcispedale Santa Maria Nuova IRCCS hanno vinto altrettante borse di ricerca annuali tra le 130 assegnate nell’ambito del bando “Grant 2014” indetto dalla Fondazione Umberto Veronesi.
Sono stati premiati per la rilevanza dei progetti proposti: Katiuscia Dallaglio, biotecnologa della Struttura di Ricerca Traslazionale diretta da Adriana Albini, Stefania Croci, biotecnologa della Struttura di Autoimmunità, Allergologia e Biotecnologie Innovative diretta da Maria Parmeggiani, e Filippo Lococo, Medico Chirurgo della Struttura di Chirurgia Toracica diretta da Giorgio Sgarbi.
La Fondazione Veronesi, nata nel 2003 allo scopo di sostenere la ricerca scientifica e diffonderne i risultati, assegna ogni anno finanziamenti per borse e progetti di ricerca, la maggior parte dei quali è dedicata a progetti d’interesse oncologico, ma non mancano ricerche su cardiologia e malattie croniche, neuroscienze, nutrigenomica e prevenzione delle malattie.
 
La dott.sa Dallaglio ha presentato un progetto sul melanoma, la forma più letale di cancro della pelle, caratterizzato da elevata resistenza alle terapie. Al centro dell’analisi saranno i fattori che mediano la comunicazione tra le cellule staminali di melanoma ed il microambiente tumorale, cioè l’insieme di cellule e fattori che circondano il tumore e ne condizionano lo sviluppo, con l’obiettivo ultimo di identificare nuovi bersagli terapeutici:
 
La dott.sa Croci ha invece vinto la borsa per una ricerca sull’infiammazione nelle patologie croniche vascolari: l’obiettivo è identificare nuovi potenziali bersagli terapeutici e biomarcatori correlati alla severità della malattia. In particolare, la ricerca analizzerà il coinvolgimento di tre componenti che da studi preliminari sembrano essere importanti nelle infiammazioni vascolari: alcuni microRNA, l’interleuchina-22 e la via di segnalazione di mTOR.
 
Infine, il progetto del dott. Lococo riguarda invece lo screening per il tumore del polmone, una delle neoplasie più letali e difficilmente curabili, soprattutto perché molto spesso viene scoperta tardivamente.
 
I tre ricercatori riceveranno ufficialmente il Grant il 26 Marzo 2014, nel corso della Cerimonia Ufficiale in programma a Roma nella sede del Campidoglio. I Grant saranno consegnati dal Fondatore Umberto Veronesi, dal Presidente della Fondazione Paolo Veronesi, dal Presidente del Comitato Scientifico Chiara Tonelli e dal Presidente del Comitato Etico Cinzia Caporale, alla presenza del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini. Interverranno anche Vincent Defourny, Direttore della Divisione Cooperazione UNESCO, Giovanni Puglisi, Presidente Commissione Nazionale Italiana UNESCO e Claude Cohen Tannoudji, Premio Nobel per la Fisica nel 1997.
L’Ufficio Stampa
 
Nella foto da sinistra: Stefania Croci, Filippo Lococo, Katiuscia Dallaglio.
 
Link al sito della Fondazione Veronesi
 
https://www.fondazioneveronesi.it/la-fondazione/news-dalla-fondazione/borse-e-progetti-di-ricerca-2014-premiazione-dei-vincitori-campidoglio?utm_source=GoogleAW&utm_medium=adwords_ads&utm_campaign=Grants2014&gclid=CLS-iKvSo70CFTTItAodjxwA_g