Sabato 24 Maggio: Giornata Porte Aperte sulla Sclerosi Multipla al Santa Maria Nuova

Informazione e condivisione di percorsi per migliorare la qualità di vita delle persone affette dalla patologia. A Reggio Emilia, come in altre città italiane, l’iniziativa promossa da O.N.Da. e AISM

Reggio Emilia, 21 Maggio 2014

Sabato 24 Maggio all’Ospedale Santa Maria Nuova IRCCS di Reggio Emilia gli specialisti dedicano una giornata alla informazione sulla Sclerosi Multipla
L’evento è promosso daO.N.Da. (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna) insieme alla Associazione Italiana Sclerosi Multipla esi svolgerà in questi giorni anche in altri ospedali del territorio nazionale che, come il Santa Maria Nuova, siano stati premiati dal Programma Bollini Rosa per l’attenzione ai percorsi di salute al femminile.
L’iniziativa è rivolta ai pazienti, ai loro familiari ed al personale sanitario direttamente operativo sulla patologia ma intende coinvolgere anche tutti i soggetti che nel territorio possono intercettare i bisogni di salute che ad essa sono collegati: i medici di medicina generale, gli specialisti neurologi, gli assistenti sanitari, gli amministratori locali.
 
Dalle 10 alle 16 di Sabato 24, presso i Poliambulatori dell’Arcispedale, saranno disponibili diversi specialisti e verrà distribuito materiale informativo sugli aspetti più utili da conoscere:
  • Il percorso diagnostico terapeutico e assistenziale della Sclerosi Multipla
  • Sclerosi Multipla e gravidanza
  • Sclerosi Multipla e riabilitazione/attività fisica
  • Comunicazione e relazione con il paziente
  • L’AISM e i servizi alle persone
La Sclerosi Multipla (SM) è una malattia infiammatoria del sistema nervoso centrale ad andamento cronico. Colpisce la fascia di età dei giovani-adulti (20-40 anni) e si presenta con sintomi variabili. Il decorso è a ricadute, per la maggioranza dei casi, con recupero totale o parziale del deficit neurologico, seguito nel tempo da una seconda fase con evoluzione progressiva.
Si stima che in Italia le persone con SM siano 72 mila e 2,5 - 3 milioni nel mondo con un costo sociale considerevole.
L'apporto di numerose figure specialistiche, coordinate ed integrate tra loro, è di fondamentale importanza al momento della diagnosi e durante i follow up (controlli) per affrontare i numerosi problemi posti dalla malattia e per adeguare al singolo caso il progetto terapeutico.
 
Obiettivo della giornata è sensibilizzare la popolazione nel riconoscere ed affrontare una patologia cronica e ad alta complessità che richiede interventi sanitari e socio-assistenziali tarati sui bisogni specifici della persona affetta e che interessa prevalentemente le donne: si parla, infatti di una incidenza annuale pari a 4.35 nuovi casi per 100.000 abitanti, il 70% dei quali di sesso femminile. Gli studi epidemiologici più recenti hanno confermato un trend di crescita nella nostra regione.
 
Al Centro Sclerosi Multipla del Santa Maria Nuova il percorso del paziente è oggetto di attenzione da parte di un team multidisciplinare di specialisti che vede il coordinamento nelle figure del neurologo, del psicologo clinico ed dell’infermiere dedicato. Il team allargato collabora con diversi specialisti: oculista, urologo, ginecologo, neuroradiologo, sessuologo e immunologo.
 
Come spiega la dottoressa Luisa Motti della equipe del Reparto di Neurologia diretto dalla dott.ssa Norina Marcello e Responsabile del Centro Sclerosi Multipla “L’iniziativa ha l’obiettivo primario di informare, facendo conoscere anche i percorsi definiti e condivisi tra ospedale e territorio. Desideriamo potenziare lo scambio di conoscenze e di esperienze e sviluppare la formazione per aiutare il paziente ad affrontare, nella quotidianità, una patologia che compromette la qualità di vita. Per questo ne sono destinatari tutti coloro che credono che “produrre salute” significhi, oggi, occuparsi non solo della malattia ma anche della persona”.
 
L’Ufficio Stampa 
 
Allegato
: Locandina