Il prof Adriano Ferrari confermato per la terza volta alla Presidenza della Commissione Nazionale delle Lauree in Fisioterapia ed eletto Vice presidente della Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie

Reggio Emilia, 20 Settembre 2014

È arrivata nei giorni scorsi la terza conferma consecutiva alla Presidenza della Commissione Nazionale delle Lauree in Fisioterapia per il prof Adriano Ferrari, Direttore della Struttura Complessa di Riabilitazione delle disabilità gravi dell'età evolutiva, presidio nazionale di terzo livello, dell’Ospedale Santa Maria Nuova IRCCS di Reggio Emilia e dall’anno 2006 Professore Associato della Università di Modena e Reggio Emilia per il Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze nella Facoltà di Medicina e Chirurgia.
In contemporanea alla conferma alla Presidenza della Commissione, organo che coordina i corsi di laurea in Fisioterapia di tutti gli atenei italiani, il Prof Ferrari è stato eletto vice presidente della Giunta della Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie. L’incarico era sinora ricoperto dalla prof.ssa Luisa Saiani, docente di Scienze Infermieristiche generali, Cliniche e Pediatriche all'Università di Verona, che è subentrata al presidente uscente, il Rettore della Università di Roma “Sapienza” prof Luigi Frati, decaduto per raggiunti limiti di età.
La Direzione dell’Azienda Ospedaliera IRCCS Arcispedale Santa Maria Nuova formula al prof Ferrari i migliori auguri per il proficuo svolgimento dei prestigiosi incarichi accademici.
 
L’Ufficio Stampa

Nella Foto: Adriano Ferrari 
 
  
Approfondimento 
Il Presidio nazionale di terzo livello Unità  per le disabilità gravi della età evolutiva diretto dal prof Adriano Ferrari svolge attività clinica, di ricerca e di didattica.
La struttura è nata al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia come centro di riferimento di Alta Specialità per affrontare, insieme ai servizi invianti, i complessi problemi diagnostici, valutativi e rieducativi delle patologie motorie congenite, connatali ed acquisite nella prima e seconda infanzia, con particolare riferimento a quelle dipendenti da paralisi cerebrale infantile ed altre encefalopatie fisse od evolutive, malattie neuromuscolari (distrofie, atrofie, miopatie, ecc.), lesioni spinali (mielomeningocele, paraplegie, ecc.), malformazioni congenite dell’apparato locomotore (artrogriposi, piede torto congenito, ecc.).
La struttura accoglie bambini provenienti dalla nostra area geografica ma anche da fuori regione che necessitano di:

  • approfondimento diagnostico relativo a menomazioni e disabilità complesse dell’infanzia e dell’età evolutiva;
  • formulazione del progetto riabilitativo individuale e del programma terapeutico, anche attraverso cicli di riabilitazione intensiva e successive verifiche;
  • predisposizione di programmi di chirurgia funzionale e loro esecuzione;
  • valutazione e realizzazione di interventi di terapia focale della spasticità;
  • progettazione e validazione di protesi ed ausili tecnologici e sperimentazione di materiale innovativo.
Nominato professore associato dell’Università di Modena e Reggio Emilia nel febbraio del 2006, Adriano Ferrari è titolare di Cattedra di Medicina Riabilitativa e Direttore del Master di Riabilitazione Infantile e Metodologia della Ricerca oltre che Direttore dal 2013 del Dipartimento sperimentale interaziendale per l’integrazione delle attività di ricerca tra ospedale e università.