Un ecografo di ultima generazione donato alla Chirurgia Senologica del Santa Maria Nuova

Grazie alla nuova apparecchiatura diminuiranno i tempi del percorso di cura delle pazienti con diagnosi di tumore al seno

Reggio Emilia, 13 Dicembre 2014

La generosa donazione della Ditta Arti Grafiche Reggiane & Lai è avvenuta per il tramite della Associazione Vittorio Lodini 

Un ecografo di ultima generazione Esaote MyLab Class C con sonde dedicate è stato donato dalla Ditta Arti Grafiche Reggiane & Lai di Reggio Emilia alla Struttura di Chirurgia Senologica dell’Arcispedale Santa Maria Nuova. 
La donazione è avvenuta per il tramite della  Associazione Vittorio Lodini per la Ricerca in Chirurgia che ha recentemente dato vita al progetto Seno n Altro portato avanti da volontarie costituitesi in un gruppo di auto e mutuo aiuto a sostegno delle pazienti con diagnosi di tumore al seno. 
 “Il nuovo ecografo” ha spiegato Guglielmo Ferrari, Responsabile del Reparto “permetterà di offrire alle donne una migliore assistenza, diminuendo i tempi del loro percorso di cura in fase pre-operatoria e post-chirurgica. In particolare”  precisa Ferrari “l’uso in fase pre-operatoria permetterà una valutazione diretta da parte del chirurgo della posizione di un nodulo o di un tumore mammario, con la scelta più appropriata della tecnica chirurgica da adottare, ed uno studio più accurato delle patologie infiammatorie e degli ascessi mammari che sono fenomeni frequenti nel periodo di allattamento. Si aggiunge“ conclude il chirurgo “l’aiuto importante nella fase che segue l’intervento, poiché le caratteristiche di questa apparecchiatura ci permetteranno di monitorare il percorso di guarigione delle pazienti, in particolare di quelle sottoposte a ricostruzione mammaria con protesi”.
L’equipe della Chirurgia Senologica del Santa Maria Nuova, composta da sei chirurghi senologi ed un chirurgo plastico, opera una media di 800 donne ogni anno, oltre la metà delle quali sono rappresentate da nuovi casi (circa 450). 
La stessa equipe, che ha valenza interaziendale, opera anche all’Ospedale Magati in stretta integrazione con il DH oncologico scandianese.
  
Alla consegna della apparecchiatura erano presenti ieri mattina, oltre al Responsabile Dott Ferrari, il Direttore Sanitario ASMN Giorgio Mazzi, Simona Cantagalli, rappresentante della Ditta Arti Grafiche Reggiane & Lai, il Presidente della Associazione Lodini Saverio Ricciardi, il chirurgo Giuseppe Falco e la Coordinatrice del Reparto Donata Masini.

L’Ufficio Stampa  

nella foto, da sinistra: Giuseppe Falco, Giorgio Mazzi, Simona Cantagalli, Guglielmo Ferrari, Saverio Ricciardi, Donata Masini