Festa dell’Aria insieme a Consumabile: la virtù sta nel mezzo di trasporto

Il primo giorno di primavera per un’aria più pulita e stili di vita sani e sostenibili. Questa mattina accoglienza speciale per i dipendenti dell’Ospedale
Reggio Emilia, 21 Marzo 2014

LA VIRTÙ STA NEL MEZZO. DI TRASPORTO. VAI DRITTO PER LA TUA STRADA. MA NON DA SOLO. È ORA DI SCENDERE IN PISTA. CICLABILE.
Questo lo slogan con il quale, nella prima mattina di primavera, i dipendenti dell’Arcispedale Santa Maria Nuova sono stati accolti all’arrivo in Viale Risorgimento ed invitati ad indossare una spilletta diversa a seconda del mezzo di trasporto utilizzato per raggiungere l’Ospedale.
Il Mobility Manager della Azienda Ospedaliera Carla Dieci ed il personale dei Centri di Educazione alla Sostenibilità della rete INFEAS (Informazione ed Educazione alla Sostenibilità) hanno offerto materiale informativo in base al mezzo di trasporto utilizzato (bicicletta, autobus, a piedi, auto o scooter) ed hanno richiamato ad una maggiore attenzione ai temi della sostenibilità.
Analogamente ad altre città della Regione Emilia-Romagna, anche a Reggio Emilia è stata celebrata con questa iniziativa la ventunesima edizione della Festa dell’Aria, manifestazione nata per sensibilizzare gli abitanti ad assumere un comportamento più sano, sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Si è affiancata quest’anno la campagna di comunicazione “Consumabile”, giunta alla sua terza edizione e dedicata ai dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni con lo slogan "Fai come se fossi a casa tua".
 
“Dei circa 200 dipendenti che abbiamo avvicinato oggi” ha spiegato il Mobility Manager dell’Ospedale Ing Dieci “erano arrivati in auto 127, alcuni non da soli, almeno 12 in bus, treno e a piedi e 25 in bici. Il percorso dedicato in prossimità dei depositi per cicli coperti e protetti da accesso selezionato sta mostrando di contribuire alla maggiore percentuale di “sostenibili”.
L’ultima indagine sulle abitudini dei dipendenti del Santa Maria Nuova ha mostrato che il il 75 % si sposta in auto (per il 92% da solo), il 12% in bici e “solo” il 5,5% usa i mezzi pubblici.
“I dipendenti dell’Azienda ASMN IRCSS si muovono quindi prevalentemente in auto e da soli ma, grazie alle politiche di incentivazione all’uso della bicicletta e alla migliorata estensione degli orari del servizio di trasporto pubblico da e per l’ospedale sviluppate negli ultimi anni” ha concluso Carla Dieci “sono sempre più coinvolti nelle azioni di mobilità sostenibile”. 
 
L’Ufficio Stampa

Info e materiali su: www.regione.emilia-romagna.it/consumabile

Foto:il banchetto davanti all'ospedale, facciata dell'ospedale